Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Pisapia: “Un incubo listone unico con Pd e Alfano”. Replica del ministro: “Ne ho avuti di migliori” – Repubblica.it

repubblica.it – Pisapia: “Un incubo listone unico con Pd e Alfano”. Replica del ministro: “Ne ho avuti di migliori”. Indicato dal capogruppo dem alla Camera Ettore Rosato come possibile alleato per raggiungere quel 40% che con l’Italicum dà diritto al premio di maggioranza, l’ex sindaco di Milano ora al lavoro sul progetto “Campo Progressista” si smarca da uno scenario che Salvini bolla come “ammucchiata”. “Folle solo pensarlo”. Guerini: “Non seguire fantasie”.

MILANO – “Come ho anche ribadito ieri in un incontro pubblico: per me, e non solo per me, sarebbe un incubo ed è folle solo pensarlo”. Così sul suo profilo Twitter l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha risposto al giornalista Antonio Polito che, sempre sul social, gli aveva chiesto se “entrerebbe in un listone unico con il Pd e Alfano”.

.@antoniopolito1 Come ho anche ribadito ieri in un incontro pubblico: per me, e non solo per me, sarebbe un incubo ed è folle solo pensarlo.

Pisapia, come è noto, lavora ormai da tempo a delineare i contorni del “Campo Progressista”, una sinistra esterna ma ancorata al Pd, progetto evidentemente diverso da quella Sinistra Italiana, che soltanto con il congresso di Rimini del 17-19 febbraio sceglierà assieme al proprio segretario anche la propria posizione rispetto ai dem, puntando sulla necessità del dialogo perorata da Arturo Scotto al di là del giudizio negativo sull’esperienza Renzi e la netta chiusura di Nicola Fratoianni.

Intanto Pisapia va avanti, forte delle attenzioni che il suo progetto ha riscontrato presso i sindaci di Cagliari e Genova, Massimo Zedda e Marco Doria, oltre all’interesse della presidente della Camera Laura Boldrini. Mentre, smarcandosi dal “listone” con Renzi e Alfano, allontana da sè il sospetto di una “ammucchiata” che da sinistra si profilerebbe nell’orizzonte delle prossime politiche, evocato in particolare dal leader della Lega Nord Matteo Salvini in un’intervista a La Stampa.

Scenario a cui ha dato fiato Ettore Rosato, capogruppo dem alla Camera, che parlando con Repubblica dell’Italicum all’indomani della sentenza della Corte Costituzionale, ha evidenziato come, per raggiungere alle urne la soglia 40% dei consensi che dà diritto al premio di maggioranza, sia necessario lavorare “per un campo del centrosinistra più largo possibile”. Perché “l’Italicum non consente di per sé le coalizioni” ma “nessuno vieta di fare una lista aperta ad altre forze ed esperienze della sinistra”. Intendendo esplicitamente “Giuliano Pisapia”.

Ma dal Pd arriva la secca stroncatura del vicesegretario Lorenzo Guerini: “Vedo che si evocano scenari politici fantasiosi. Il Pd  – Dice Guerini – non ha mai pensato all’ipotesi di un listone con dentro tutto e il suo contrario. Consiglierei a tutti di non inseguire e rincorrere indiscrezioni e retroscena a casaccio e seminati ad arte”.

Dopo essere stato associato a un incubo e interpellato dallo stesso Polito, Angelino Alfano replica a Pisapia su Twitter, restando in tema: “No: zero assoluto. Io non soffro di incubi. Se ne ho avuto qualcuno, è stato migliore o peggiore ma non uguale a questo”.

Caro @angealfa , ma lei ci starebbe in un listone unico con Renzi e @giulianopisapia (il quale dice che per lui sarebbe un incubo?)

@antoniopolito1 ? NO: zero assoluto. Io non soffro di incubi. Se ne ho avuto qualcuno, è stato migliore o peggiore ma non uguale a questo.

Di legge elettorale e possibili elezioni, dopo la sentenza della Consulta sull’Italicum, ha brevemente parlato anche il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, durante la conferenza stampa seguita all’incontro con il premier spagnolo Mariano Rajoy: “Guardiamo con rispetto alle scelte del Parlamento e delle forze politiche che dovranno essere prese con la necessaria sollecitudine per quanto riguarda le leggi elettorali perché questo è necessario per il buon funzionamento di un sistema democratico”, ha detto Gentiloni.

Simulazione: la Camera rischierebbe paralisi

Gentiloni: scelte veloci · Senato senza preferenza di genere  di SILVIO BUZZANCA

Pd, la corsa al voto  rianima la scissione: D’Alema all’attacco

Sorgente: Pisapia: “Un incubo listone unico con Pd e Alfano”. Replica del ministro: “Ne ho avuti di migliori” – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.