Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Maltempo – L’Italia e l’Europa nella morsa del gelo e della neve  | l’Unità TV

Sale a 8 il numero di vittime provocate dal gelo nel nostro Paese

Non si attenua l’ondata di gelo e neve che da 48 ore ha colpito l’Italia: gran parte del centro sud è imbiancato e in tutto il paese le temperature sono scese abbondantemente sotto lo zero, con disagi alla circolazione
stradale e ferroviaria, decine di strade chiuse. L’A14 è stata interdetta per alcune ore, ma solo ai mezzi pesanti, nel tratto abruzzese; anche alcuni aeroporti sono rimasti bloccati per ore. L’Anas ha sconsigliato di mettersi in viaggio in sei regioni fino a quando le condizioni meteo miglioreranno.

“Stiamo lavorando – ha detto il premier Paolo Gentiloni dopo un vertice nella sede della Protezione Civile a Roma – per ridurre e far fronte ai disagi”. In molti comuni dell’Abruzzo, della Basilicata, della Puglia e del Molise i sindaci hanno disposto la chiusura delle scuole per la giornata di lunedi’, mentre a Isernia, Lecce, Chieti, Foggia e Pescara sono state rinviate le elezioni provinciali, previste per domani. Rinviata anche Pescara-Fiorentina, con lo stadio Adriatico completamente invaso dalla neve.

Guarda la fotogallery

Particolarmente colpite le zone interne dell’Abruzzo, dove si sono registrati diversi blackout e migliaia di persone sono rimaste senz’acqua, del Molise, della Campania, della Basilicata e di buona parte della Puglia, dove la neve e’ caduta anche sul capo di Santa Maria di Leuca e si sono registrati pesanti danni all’agricoltura.

Alla neve si sono aggiunte le temperature polari, stavolta in tutta Italia: -10 a Pordenone e Udine, -9 a Treviso e Belluno, -8 a Campobasso, Gorizia, Modena, Padova, Reggio Emilia, Trento, Verona e Vicenza, -6 a Torino, -3 a Milano, -2 a Roma, 0 a Napoli, 4 gradi a Palermo, 5 a Olbia e Trapani, le citta’ piu’ calde d’Italia. gelo anche nelle aree terremotate: -16 a Castelluccio di Norcia, -14 a Cascia, -9 a Norcia.

Gentiloni ha visitato la sala Situazione Italia, il centro operativo nazionale del Dipartimento della Protezione Civile dove operano tutte le strutture del sistema di protezione civile e ha ascoltato i tecnici per avere il quadro delle prossime ore. “Si sta lavorando con il massimo impegno – ha sottolineato il premier – per ridurre e far fronte ai disagi che si stanno vivendo in buona parte d’Italia”. Nonostante gli sforzi, anche oggi si registrano altre tre vittime: due clochard trovati morti sul Lungarno a Firenze e in un sottoscala di un palazzo abbandonato a Milano, e un anziano malato di Alzheimer in Brianza.

Sale cosi’ a 8 il conto complessivo delle persone morte nelle ultime 72 ore: ai tre di oggi si aggiungono infatti i clochard trovati morti ieri ad Avellino e Latina, l’indiano trovato cadavere in strada venerdi’ ad Aversa, la donna morta in Puglia probabilmente per una caduta sul ghiaccio, il romeno malato di tubercolosi ritrovato nell’ex Standa di Messina. E per fermare la strage di clochard si e’ mosso anche il papa: Francesco ha deciso di lasciare aperti i dormitori 24 ore e, per coloro che non vogliono muoversi, ha dato in dono sacchi a pelo resistenti fino a -20 e messo a disposizione anche le auto dell’Elemosineria.

Sorgente: Maltempo – L’Italia e l’Europa nella morsa del gelo e della neve – FOTOGALLERY | l’Unità TV

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv