Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Maltempo, allerta rossa in Sicilia per altre 24 ore. Bomba d’acqua a Sciacca, il sindaco invita a non muoversi di casa – Repubblica.it

Scuole chiuse a Catania, Taormina e Reggio Calabria. Macchine impantanate nell’acqua a Palermo. A Messina la Capitaneria chiude l’approdo di Tremestieri. Apprensione per i fiumi ingrossati nel Trapanese

di ALESSANDRA ZINITI

A meno di due mesi dall’alluvione del 25 novembre, è tornata ad abbattersi su Sciacca una nuova bomba d’acqua. La pioggia torrenziale ha già causato numerosi allagamenti, facendo straripare i torrenti Foggia, San Marco e Cansalamone, causando frane e diverse interruzioni stradali. La statale 115 è interrotta, all’altezza della galleria Belvedere, a causa di una fogna saltata. Un fulmine ha colpito un semaforo in pieno centro abitato.

Al momento non si segnalano danni alle persone, ma il sindaco Fabrizio Di Paola, comunque, ha utilizzato i social network e i siti d’informazione locali per appellarsi alla cittadinanza a non lasciare le proprie abitazioni. C’è il timore che possano verificarsi altre tragedie, come quella di Vincenzo Bono, l’uomo disperso nel nubifragio di due mesi fa e non ancora ritrovato. In queste ore protezione civile e vigili del fuoco stanno effettuando numerosi sopralluoghi nelle zone più critiche. Ci sarebbero gravi danni ad immobili e attività commerciali. Molte zone sono senza energia elettrica. Il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole per domani.

Vigili del fuoco impegnati in diversi interventi per soccorrere automobilisti rimasti impantanati in diverse strade allagate a Palermo. I pompieri hanno tirato fuori dall’acqua alta alcune auto in piazza Indipendenza, via Imera, via Messineo Marine, nella zona del sottopasso Guarnaschelli. In via Ugo La Malfa sono state liberate vetture con all’interno alcune famiglie con bambini bloccate nell’acqua molto alta.

E anche domani si preannuncia una giornata molto difficile. Il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha reso noto che dalla mezzanotte di oggi fino alle 24,00 di lunedi’ sul territorio del Comune di Catania scattera’ l’allerta meteo “rosso”. Si prevedono forti piogge e temporali, raffiche di vento, fulmini e locali grandinate e mare mosso.

Il sindaco di Catania Enzo Bianco, dopo una consultazione con gli esperti della Protezione civile, ha confermato l’ordinanza che prevede che l’attivita’ didattica nelle scuole e all’Università di Catania domani sara’ sospesa a scopo precauzionale. Nell’ordinanza si dispone anche il divieto di circolazione dei mezzi a due ruote, che non potranno dunque circolare fino alle 24 di domani. E le scuole rimarranno chiuse per precauzione anche a Reggio Calabria.

Sono ancora attive tutte le procedure previste in questi casi: mantenuti i presidi operativi ed e’ in funzione il Centro operativo comunale (Coc) che, secondo quanto prevede il Piano di emergenza della citta’ di Catania, sta coordinando tutte le operazioni di Protezione civile.

A partire da alla mezzanotte di oggi, e per tutta la giornata di lunedi’, i cittadini catanesi sono invitati alla massima prudenza, a uscire di casa il meno possibile, a non sostare nei piani al di sotto della sede stradale e a utilizzare solo in caso di estrema necessita’ i mezzi privati e di conseguenza a preferire quelli pubblici.
Per ogni segnalazione si potra’ chiamare il numero 095/484000, che corrisponde al Centro segnalazione emergenze, attivo 24 ore su 24, oppure ai numeri 095/7101148-49-50-55. Si potranno inviare anche email all’indirizzo protezionecivile@comune.catania.it.

Massima allerta e scuole chiuse domani anche a Taormina e in molti comuni del Messinese. Per il forte vento che ha colpito oggi Messina e provincia la capitaneria di Messina con un’ordinanza ha previsto “la chiusura degli approdi di Tremestieri dalle ore 14 per la presenza di cumuli di sabbia nello specchio d’acqua prospiciente l’ingresso degli approdi. Considerato anche che allo stato attuale non sussistono le condizioni per garantire l’accesso in sicurezza alle unità operanti presso l’approdo, in attesa delle risultanze delle verifiche tecniche e dei rilievi batimetrici”.

Allagamenti di strade e case in particolare nella zona di Tonnarella a Mazara del Vallo. Per l’ingrossamento del fiume Mazaro c’è particolare apprensione tra la marineria e tra quanti risiedono nella zona attraversata dal porto canale. A Castelvetrano il sindaco Felice Errante ha invitato a prestare la massima attenzione ai cittadini in quanto “il fiume Belice ha già raggiunto il livello di guardia. In particolare sono più a rischio i terreni nei pressi dei fiumi che potrebbero essere interessati da fenomeni di straripamento con notevole nocumento per mezzi e persone”.
GUARDA IL METEO DI REPUBBLICA.IT

Proprio a causa del maltempo i vigili del fuoco sono stati impegnati in un numerosi interventi e soccorsi a Palermo e provincia. Nel capoluogo sono intervenuti in piazza Beati Paoli, dove una luminaria installata dai commercianti per le feste di Natale è finita sull’auto di un sacerdote sfondando il parabrezza. Altri interventi per cornicioni pericolanti in via Mendola e alla Zisa.

I pompieri sono impegnati anche per diverse guaine che a causa del vento rischiano di volare dai tetti in viale Michelangelo e in via Zaire, mentre sono intervenuti per lamiere pericolanti a Carini in via Fondo Giglio e a Termini Imerese. Decine le richieste arrivate alle sala operativa dei vigili del fuoco per alberi caduti, come a Prizzi nei pressi della Chiesa Madre, a Camporeale in via Dante, a Carini e a Torretta.

Le isole Eolie da due giorni sono quasi isolate e con allerta meteo. Stamane solo un aliscafo della Libertylines ha garantito il collegamento da Lipari per Milazzo. Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi per il mare molto mosso per le raffiche di vento proveniente da sud-est che hanno

raggiunto i 40 km orari, da due giorni sono prive di collegamenti. Ed è allerta meteo. Il sindaco Marco Giorgianni invita i cittadini a non parcheggiare le auto vicino al mare e ai torrenti e di non sostare nei piani seminterrati e bassi, nei sottopassi. Ieri mattina un abitante è stato salvato grazie all’elicottero del 118 che nonostante le raffiche di vento è riuscito ad atterrare ed a portare a compimento il soccorso alla volta del “Papardo” di Messina.

Sorgente: Maltempo, allerta rossa in Sicilia per altre 24 ore. Bomba d’acqua a Sciacca, il sindaco invita a non muoversi di casa – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.