Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Intesa si muove su Generali. Contromossa di Trieste per scongiurare la scalata – Rai News

24 gennaio 2017Intesa San Paolo rompe gli indugi e, sulle voci sempre più insistenti di un’imminente operazione sulle Generali, conferma che “possibili combinazioni industriali” con il Leone di Trieste sono “oggetto di valutazioni” da parte del management. La Borsa ci crede, con acquisti molto consistenti su Generali e anche su Mediobanca. E scende in campo la Consob, con una convocazione ‘lampo’ in tempi diversi della banca, della compagnia assicurativa e di Unicredit, in partita come primo socio di piazzetta Cuccia, che è il primo azionista di Trieste. In un comunicato diffuso in serata Intesa Sanpaolo conferma “in coerenza con il Piano di Impresa 2014-2017 reso noto al mercato, il proprio interesse industriale per la crescita nel settore del risparmio gestito, del private banking e in quello dell’assicurazione in sinergia con le proprie reti bancarie, anche con possibili partnership internazionali”. Il management della banca “valuta regolarmente le opzioni di crescita endogena ed esogena, incluse quelle proposte dalle banche d’affari” sulla base di “stringenti criteri di preservazione della leadership di adeguatezza patrimoniale e coerentemente con la politica di creazione e distribuzione di valore per i propri azionisti”.Lunedì sera a mercati chiusi era emerso l’acquisto in difesa da parte di Generali del 3,01% dei voti di Intesa. Alla riapertura del mercato Piazza Affari si è così scatenata sulla ‘guerra’ in atto. Dopo il balzo della vigilia Generali è salita dell’8,2% a 15,4 euro, Intesa ha lasciato il 4,4%. Mentre anche Mediobanca inizia a entrare in alcuni scenari del risiko ed e’ balzata del 5,6% a 8,5 euro. Unicredit è salita del 3,1% a 26,9 euro. Procede intanto in parallelo la ‘manutenzione’ alla governance di Generali: mercoledì si riunirà il Cda della compagnia e secondo le attese dovrebbe sancire l’uscita del cfo e direttore generale Alberto Minali, dopo che è mancato un allineamento al vertice sulla realizzazione del piano industriale. L’attesa è che le funzioni del direttore finanziario possano andare a un interno (indiscrezioni puntano su Luigi Lubelli), mentre verrebbe abolita la funzione di direttore generale. Tutti gli occhi, comunque, restano puntati sul consiglio dell’istituto: “Il cda si terrà venerdì a Milano – si è limitato a spiegare il presidente Gian Maria Gros Pietro -. Sarà sui conti, sulla preparazione del budget”. Alcune fonti finanziarie danno effettivamente come ‘possibile’ l’offerta di scambio di Intesa sulle Generali già ventilata in ricostruzioni di stampa. Ma sfuggono ancora riscontri più concreti sui piani dell’istituto.

Sorgente: Intesa si muove su Generali. Contromossa di Trieste per scongiurare la scalata – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing