Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 17.01.2017 e i primi articoli online

MANOVRA SPERICOLATA

È la resa dei conti congelata prima del referendum. Bruxelles chiede a Gentiloni una manovra correttiva di 3,4 mld. Il Fmi abbassa le stime della nostra anemica crescita mentre crescono le diseguaglianze. Il ministro Padoan getta acqua sul fuoco ma non esclude «ulteriori misure». La Germania attacca l’Italia sulle auto Fca

Fmi sfiducia Padoan: tagliata la crescita, unico tra i «grandi» dell’Ue

Roberto Ciccarelli

Il Pil crescerà quest’anno dello 0,7%, 0,2 punti percentuali in meno rispetto alle stime di ottobre. ‘Da Renzi riforme importanti, ma resta da fare’. Il ministro dell’economia Padoan si è detto «un po’ stupito». «Le ragioni addotte per una crescita più bassa sono più incertezza politica, difficile da argomentare dopo il referendum e con un governo in continuità con il precedente, e problemi con le banche che non sono preoccupanti». E promette che tutto proseguirà come prima

Commenti

Retoriche e strategie contro l’avversario, ma in casa propria

Loris Caruso

Il momentaneo (parziale) fallimento della strategia dell’“assalto al cielo” (la vittoria elettorale) ha portato a una concentrazione sul mondo interno, in cui il conflitto contro le élite è diventato un conflitto tra componenti dello stesso movimento. In attesa del congresso di febbraio

Italia

Milano, uccisa dal marito a coltellate dopo venti anni di violenze

Luca Fazio

Luigi Messina, 53 anni, ha ammesso di avere ucciso a coltellate la sua compagna Rosanna Belvisi. Già nel 1995 la donna era stata colpita con un coltello, più volte la polizia era dovuta intervenire a causa delle frequenti liti della coppia. E’ la seconda donna che viene uccisa a Milano nel giro di quattro giorni. Il questore Antonio De Iesu: “E’ importante che le donne trovino i coraggio di denunciare”

Profughi al lavoro, a Palazzo Marino piace la proposta del ministro Minniti

Luca Fazio

Il sindaco Beppe Sala è favorevole al piano del ministero degli Interni che prevede lavori socialmente utili, su base volontaria, per tutti i richiedenti asilo. “Noi un po’ lo abbiamo già fatto”. Alcuni migranti, circa cento, lo scorso autunno sono stati utilizzati per ripulire i parchi e portare pasti agli anziani

A Parigi un’altra occasione perduta

Michele Giorgio

La conferenza sul Medio Oriente voluta da Hollande, ha tradito le aspettative approvando una dichiarazione finale debole sui nodi del conflitto israelo-palestinese.

Cultura

L’architettura innata del linguaggio

Noam Chomsky

Un’anticipazione dal volume «Tre lezioni sull’uomo» (Ponte alle Grazie). Da David Hume a Galileo, un volume che raccoglie le ultime riflessioni del linguista statunitense. La facile acquisizione dei neonati umani della «rigogliosa e ronzante confusione» delle parole

I misteri parigini dell’anarchico Léo Malet

Benedetto Vecchi

A venti anni di distanza, la casa editrice Fazi ha cominciato a ristampare i noir dello scrittore maledetto che ha inventato il personaggio di Nestor Burma. Si comincia con “Nebbia sul ponte di Tolbiac”

Visioni

Lemony Snicket, gotico e sci-fi per l’odissea dei piccoli orfani

Giulia D’Agnolo Vallan

Su Netflix l’adattamento della serie per ragazzi «Lemony Snicket. Una serie di sfortunati eventi». Neil Patrick Harris nei panni laceri del cattivo che nel film era interpretato da Jim Carrey. Otto episodi per un cast che insieme ai piccoli protagonisti, annovera anche Joan Cusack e Don Johnson

Alla ricerca del paradiso perduto

Arianna Di Genova

«Segantini, ritorno alla natura» di Francesco Fei, oggi e domani nelle sale italiane. La vita e le opere del maestro del XIX secolo, interpretato da Filippo Timi

Bello FiGo e il filo di rasoio dell’assurdismo

Mariangela Mianiti

Vestito spesso di rosa shoking, brache calate sotto i glutei, accessori Louis Vuitton, collane e catene, occhiali a specchio, cresta gialla o rossa, il rapper gira i suoi filmati nella città dove vive, Parma.

L’aria insalubre dei pomeriggi tv

Giandomenico Crapis

A dirla tutta, la sovra-rappresentazione eccitata della politica non è il solo veleno che intossica il teleschermo: i palinsesti del daytime riescono a fare di peggio

L’Ultima

Il treno degli elefanti

Arianna Di Genova

La fine del Ringling Bros. & Barnum & Bailey Circus (l’ultimo spettacolo sarà il 21 maggio a Uniondale, New York) è l’occasione per ripassare l’epopea del tendone americano

Sorgente: il manifesto del 17.01.2017 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.