Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Hotel Rigopiano: trovato un altro corpo, è una donna. Salgono a 7 le vittime accertate – Rai News

23 gennaio 2017Trovato tra le macerie dell’hotel Rigopiano il cadavere di una donna. Il corpo, riferiscono i Vigili del fuoco, è stato già recuperato. Il cadavere era in uno stanzino vicino alla zona della cucina e del bar. Sono invece ancora in corso le operazioni di recupero del corpo individuato nella giornata di ieri. Il bilancio delle vittime accertate sale dunque a sette. Sono 22 i dispersi. Si continua a scavare a Farindola. I soccorritori lavorano ininterrottamente da 5 giorni in mezzo a quella montagna di neve e detriti che mercoledì 18 gennaio ha sepolto l’hotel. 120mila tonnellate piombati sulla struttura a 100 km orari, una bomba gelata che ha impattato con la forza di 4000 tir.All’ospedale di Pescara, dei superstiti dell’hotel Rigopiano, al momento restano ricoverate tre persone: due bambini e un adulto. E’ quanto ha sapere la direzione sanitaria in un bollettino medico. “I due bambini ancora ricoverati – sottolinea – sono in buone condizioni fisiche e la loro permanenza è dovuta solo a una continuità di protezione psicologica”. I dispersi sono ancora 22 Nei soccorritori c’è la speranza di ritrovare persone ancora in vita, nonostante da ieri sull’albergo sia sceso di nuovo il silenzio. Il fatto che non si senta nulla, dicono, non significa che qualcuno non sia riuscito a salvarsi. L’angoscia dei parenti delle vittimePer i parenti delle vittime e di chi ancora manca all’appello l’attesa è ormai insopportabile. “Quelli che sono morti sono stati uccisi – si è sfogato il papà di Stefano Feniello, 28 anni, tra i dispersi – e quelli che ancora non rientrano sono stati sequestrati contro il loro volere perché volevano rientrare. Li hanno sequestrati. Avevano le valigie pronte. Li hanno riuniti tutti vicino al caminetto come carne da macello”. La responsabilità, dice, è “delle autorità”. Feniello ha fatto ascoltare ai cronisti l’ultimo messaggio ricevuto da Stefano. Un vocale su whatsapp. “Ci sentiamo dopo, che andiamo alla spa. E’ pieno di neve. Nevica, però questa Panda è uno spettacolo. Siamo saliti senza catene”.La fidanzata del giovane, Francesca Bronzi, è salva ed è ricoverata a Pescara. “Con la luce del telefonino, finché la batteria ha retto, ho illuminato il braccio di Stefano. Vedevo solo il suo braccio. Si lamentava, lo chiamavo ma non rispondeva. Poi non l’ho sentito più neanche lamentarsi”, ha raccontato. Francesca sapeva che si trattava di Stefano, perché ha riconosciuto l’orologio che gli aveva regalato. E compie oggi 33 anni Alessandro Riccetti di Terni, un altro dei dispersi: lavorava all’hotel come receptionist. Di lui, che al momento non è né nella lista delle persone salvate né in quella delle vittime identificate, non si hanno più notizie da mercoledì, quando ha avuto gli ultimi contatti con la madre Antonella che oggi, a chi in queste ore le esprime vicinanza, scrive su Facebook: “La preghiera è l’unica cosa da fare. Vi abbraccio”.Si lavora con il rischio valangheDa venerdì alle nevicate si alterna la pioggia, rendendo ancora più pesante quell’enorme blob di neve, detriti e alberi sradicati. Il rischio valanghe è salito a 4 su una scala di cinque. A Farindola, le temperature oggi oscilleranno tra 1 e 5°, quanto basta per considerare il “rischio forte” di slavine. Chiunque arrivi lassù per lavorare deve indossare l’Arva – lo strumento che consente di essere localizzati sotto le valanghe – e deve registrarsi prima di entrare nell’area di ricerca. Si lavora mentre prendono corpo le polemiche, prima fra tutte quella per un allarme sottovalutato.Inchiesta su hotel e viabilità accesso”L’inchiesta è alle battute iniziali, non ci sono al momento scenari diversi da quelli che tutti possono immaginare”, ha detto il procuratore aggiunto di Pescara, Cristina Tedeschini, sottolineando che tra i filoni di indagine vi sono quelli “relativi a circostanze e decisioni sull’apertura e lo stato di esercizio dell’hotel e sulla viabilità di accesso a quell’esercizio”. Sulla tragedia del Rigopiano è stato aperto “un unico fascicolo” contro ignoti, che riguarda tutti gli aspetti della vicenda, compresa la costruzione dell’hotel. Le ipotesi per cui si procede sono quelle di disastro colposo e omicidio plurimo colposo, ha detto la magistrata, non escludendo un successivo “spacchettamento” dei vari filoni di indagine.

Sorgente: Hotel Rigopiano: trovato un altro corpo, è una donna. Salgono a 7 le vittime accertate – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.