Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Danni per il freddo al museo Blitz dei carabinieri a Brera – Corriere.it

Sopralluogo in Pinacoteca dopo il guasto all’impianto di condizionamento. Ascoltati alcuni funzionari Il blackout. La direzione ha segnalato che il blocco degli impianti si è verificato il 7 gennaio

di Elisabetta Andreis

Mercoledì, proprio mentre era in corso la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico a Brera, i carabinieri del nucleo Tutela patrimonio artistico entravano in Pinacoteca per sentire alcuni funzionari e verificare con un primo sopralluogo lo stato dei 41 dipinti su tavola messi a rischio dal drastico calo di umidità nelle sale. È presto per dire se ci saranno provvedimenti e se le ispezioni preludano ad un accertamento della magistratura su eventuali responsabilità. Sono giorni delicati, gli occhi sono puntati sul funzionamento e la manutenzione dei climatizzatori in luoghi in cui sono esposti quadri così preziosi. Secondo quanto riferito da custodi, guide e scolaresche, c’era molto freddo già dal 30 dicembre, anche se il vero e proprio collasso dell’umidità relativa è stato nella notte del 7 gennaio. Il personale interno ha subito allertato i funzionari del museo e – ha tenuto a precisare il direttore James Bradburne – la mattina seguente è stata convocata una equipe di restauratori che ha iniziato tempestivamente ad applicare pezzetti di carta velina sulle opere più delicate, evitando così perdite di colore.

Un numero ristretto di tavole presenterebbe i sollevamenti più importanti e tra queste il «Cristo alla colonna» di Bramante e «Le storie di San Gerolamo» di Lazzaro Bastiani, protetti e portati nel laboratorio di restauro, mentre le altre opere sono in monitoraggio continuo. Dalla direzione tengono a ribadire di aver informato subito il segretariato generale del Mibact e avvisato anche i visitatori sui videowall dell’accoglienza dal 9 gennaio. D’altro canto le opere sono quasi tutte rimaste al loro posto: in effetti, un trasloco sarebbe stato rischioso. Il caso Brera intanto sta facendo discutere animatamente i critici e gli storici dell’arte: Carlo Bertelli ha sottolineato, in un’intervista al Corriere , le responsabilità della direzione museale, mentre Philippe Daverio (che è membro del comitato scientifico della Pinacoteca) ha promosso a pieni voti la gestione artistica di James Bradburne.

Sorgente: Danni per il freddo al museo Blitz dei carabinieri a Brera – Corriere.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.