Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Affittopoli, carte verso la procura. E ora spuntano anche i subaffitti – Cronaca – lanazione.it

Chiusa l’inchiesta della Corte dei conti, due gli inviti a dedurre

Firenze, 29 gennaio 2017 –  AFFITTOPOLI, l’indagine contabile che ha disvelato le locazioni a canoni stracciati di appartamenti – una settantina, patrimonio immobiliare dello Stato in consegna alla Soprintendenza per i Beni architettonici Paesaggistici, Storico, Artistici ed Etnoantropologici – s’è conclusa in tempi rapidi; avviata all’inzio del 2016, è terminata a ottobre-novembre. Ora la procura regionale della Corte dei Conti dovrebbe trasmettere gli atti alla procura della Repubblica affinché proceda alla valutazione della (eventuale) rilevanza penale dei fatti. Abuso d’ufficio, in ipotesi.

DUE LE persone al momento ritenute – non giudicate – responsabili di danno erariale (2.846.258,27, per dolo o colpa grave lo stabiliranno poi procura e semmai i giudici): la ex soprintendente Alessandra Marino e la dirigente della Soprintendenza Fulvia Zeuli hanno ricevuto un invito a dedurre, restano loro poco meno di tre mesi per presentare deduzioni in grado di dimostrare la loro innocenza. Secondo la procura di viale Mazzini, perché la prima «non ha agito per determinare i canoni di concessione degli alloggi vincolati col regime di libero mercato, come precisato da circolare ministeriale 198 del 4.10.99 e la seconda «coordinatore della Commissione per la redazione del regolamento di gestione e determinazione del canone degli alloggi demaniali’, «per aver predisposto e redatto i regolamenti per la determinazione dei canoni concessori degli alloggi in violazione alla circolare».

La vicenda ha scatenato in città una serie di commenti corrosivi. E di ‘segnalazioni’. Il che dimostra che molti almeno sospettavano, o forse proprio sanno, molte cose. Ad esempio: si parla di subaffitti d’oro, questi si, da parte di alcuni degli ‘aventi diritto’ a diventare, ad essere locatari. Potrebbero questi fatti eventuali, anche laddove provati, essere reati? Molto difficile: proprio in ragione del ‘possesso’ di un titolo, quello di avente diritto.

LO SCANDALO (tale anche perché riguarda poche annualità, dal 2012 al 2016 ma l’inizio della vicenda è datato 2007, 5 gli anni coperti da ‘Santa prescrizione’ e 8 milioni l’ammontare del vero, intero danno erariale) s’incrocia con la circolare che sta elaborando il MiBact, il Ministero. Circolare che invierà alle Soprintendenze proprio per disciplinare al meglio la materia: la corretta procedura per pubblicizzare davvero, con evidenza, la possibilità di concedere in affitto gli appartamenti del Demanio, ma a prezzi di libero mercato, secondo l’andamento immobiliare. In affitto a tutti e non ai soliti privilegiati. A quel punto saranno in pochi a poterserli permettere, ma almeno gli amanti dei «contesti ambientali e architettonici pregevoli», pagheranno allo Stato il dovuto, non una miseria o poco più com’è stato per anni.

Sorgente: Affittopoli, carte verso la procura. E ora spuntano anche i subaffitti – Cronaca – lanazione.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.