Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Noi giovani accettiamo un solo ordine: salvaguardare sempre questa Rivoluzione › Granma

La Patria nel suo divenire storico ha momenti di gloria infinita e di profondo dolore, ha detto Susely Morfa González, prima segretaria dell’Unione dei Giovani Comunisti.Autore: Granma | internet@granma.cu7 dicembre 2016 08:12:56Photo: Yander ZamoraLa Patria nel suo divenire storico ha momenti di gloria infinita e di profondo dolore, ha detto Susely Morfa González, prima segretaria dell’Unione dei Giovani Comunisti, iniziando il suo discorso in nome della gioventù, nella cerimonia postuma d’omaggio a Fidel.“E uno di questi momenti di dolore lo costituisce, ha riconosciuto, questo nel quale dobbiamo restare costernati e fermi di fronte alla partenza del soldato esemplare, il continuatore martiano e dell’opera grande, che ci ha fatto crescere come nazione davanti agli occhi di un mondo che dal 1959 ci rispetta e ci ammira”.“Come incontrare in un momento come questo la parola corretta, la frase che comprenda, ha continuato Morfa González, l’idea che riassuma il magnifico legato di una vita dedicata ad edificare un mondo migliore? Come riunire in poche linee i sentimenti di un paese, le risate di tanti bambini, i sogni realizzati di tanti giovani? Come coniugare in pochi minuti grandezza e umiltà”?“Milioni di cubani e rivoluzionari di tutto il pianeta, ha assicurato, siamo cresciuti con gli insegnamenti del Comandante in Capo, apprendendo che i principi devono essere assoluti, rendendoci conto che arrendersi non sarà mai l’opzione, che essere antimperialisti è l’essenza di queste lotte storiche, che la solidarietà e l’internazionalismo ci hanno fatto crescere come esseri umani e ci danno la soddisfazione di sentirci utili, che tutta la gloria del mondo entra in un chicco di mais e che non dobbiamo mai mentire”.“Ci vengono in mente molte storie, ha assicurato. Momento carichi di dignità e decoro, immagini di un leader che riempiono d’orgoglio e soddisfazione, un leader al quale vogliamo somigliare perché non ha mai accettato la seconda fila in combattimento, il luogo sicuro nel ciclone, il riposo quando restava qualcosa da fare e che odiava qualsiasi manifestazione di razzismo o discriminazione in qualisiasi manifestazione.“Un comunista impegnato con il suo tempo, questo è Fidel, ha precisato, il combattente instancabile che a forza di verità e di idee è stato assolto dalla storia, che non ha abbandonato il combattente del Granma quando cadde in acqua, quello che fu a Girón a comandare le sue truppe e tagliò la stessa canna che tagliava il suo popolo.Quello che guidò la lotta per il ritorno di Elián e ha mantenuto la promessa del giusto ritorno dei Cinque Eroi.Morfa González ha sottolineato che: “D’ora in avanti abbiamo un impegno maggiore con le sue idee, saremo migliori nello studio, nel lavoro della difesa della Patria, dedicati e intransigenti, per sentire che in ognuno di noi continua l’opera perfettibile dei veri rivoluzionari, come lui”.“Il nostro caro Fidel marcia verso l’immortalità, ha risaltato, e oggi superando il dolore ratifichiamo che le nuove generazioni di cubani non smetteremo mai d’essere fedeli al suo legato e non tradiremo la fiducia che ha sempre posto nella gioventù”.“Se un giorno d’ottobre del 1967 il nostro Comandante ci chiese d’essere come il Che, paradigma di lavoro e di dedizione, oggi dobbiamo dire che i bambini e gli adolescenti cubani e questa generazione, aspiriamo ad essere come Fidel: grazie caro Comandante, grazie caro Raúl, per aver continuato a lottare per consegnarci questa Rivoluzione vittoriosa e questa Patria libera e degna”.I tuoi bambini e i tuoi giovani ti hanno pianto, ti abbiamo acclamato e giurato fedeltà e impegno e non poteva essere diversamente. Questa gioventù è frutto della vostra lotta, è figlia di Raúl, della generazione storica, e siamo disposti a difendere la Rivoluzione al prezzo che sarà necessario”.Noi giovani accettiamo un solo ordine: Salvaguardare sempre questa Rivoluzione. Giuriamo di lottare sino a che esisterà l’imperialismo, e con la guida certa del nostro partito non perderemo. Hasta la vittoria siempre!Viva eternamente il nostro Comandante Fidel!Patria o Muerte, Venceremos! ( Traduzione GM – Granma Int.)

Sorgente: Noi giovani accettiamo un solo ordine: salvaguardare sempre questa Rivoluzione › Hasta la victoria siempre › Granma – Organo ufficiale del PCC

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv