Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Meningite C, grave un bambino di 4 anni – Cronaca – lanazione.it

Il piccolo è ricoverato al Meyer e frequenta la scuola materna il “Panda” di Cascina

Un bambino di 4 anni, residente a Cascina, è stato colpito da meningite di tipo C e si trova in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale Meyer di Firenze.

E’ stata confermata dal laboratorio di immunologia della AOU Meyer di Firenze la diagnosi di sepsi da meningococco di tipo “C” in un bambino di quattro anni che è attualmente ricoverato presso lo stesso ospedale Meyer in rianimazione. Le sue condizioni sono gravi e i medici si sono riservati la prognosi. Al momento sono in corso accertamenti per appurare lo stato vaccinale del bambino e per valutare le preesistenti condizioni immunologiche del piccolo.

Il bambino era stato ricoverato in un primo momento all’ospedale Cisanello di Pisa. Con l’aggravarsi della situazione  i sanitari hanno disposto l’immediato trasferimento con l’elisoccorso all’ospedale pediatrico Meyer.

L’igiene e sanità pubblica dell’ASL Toscana nord ovest sta contattando tutti coloro che sono entrati in contatto con il bambino, che frequenta la scuola materna il “Panda” di Cascina, per effettuare la profilassi e i genitori che ieri pomeriggio (16 dicembre) erano nella sala di aspetto della pediatra dott.ssa Maria Frijia e coloro che hanno partecipato alla festa che si è tenuta a Bientina nel complesso Bientiland, sabato scorso 10 dicembre. Dalla documentazione risulta che il bimbo era stato vaccinato nel 2013. La ASL informa che gli ambulatori di Galleria Gerace a Pisa (primo piano) saranno aperti tutto il pomeriggio e domani mattina dalle 8.30 alle 12.30. Per informazioni è a disposizione il numero verde 800177744.

La ASL sottolinea che non sono necessarie particolari misure di profilassi negli ambienti scolastici o ricreativi, ma è sufficiente arieggiare i locali.

Sorgente: Meningite C, grave un bambino di 4 anni – Cronaca – lanazione.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv