Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Il lino in architettura: caratteristiche tecniche di un isolante naturale

In risposta alla crescente attenzione dei consumatori nei confronti di prodotti ad alte prestazioni e a basso impatto ambientale e grazie al forte impulso di un mercato “emergente”, i materiali naturali di origine vegetale sono sempre più richiesti in architettura, sia nelle ristrutturazioni che in caso di nuove costruzioni. In particolare il lino (in latino “linum usitatissimum”), la più antica fibra tessile conosciuta dall’uomo, è un materiale in grado di rendere la nostra casa non solo meno energivora, ma soprattutto un luogo sano e confortevole grazie alle sue proprietà che ne fanno un ottimo isolante naturale.Analizziamo quali sono le caratteristiche che rendono il lino una valida scelta tecnico-progettuale oltre che etica.– Caratteristiche tecniche del linoIsolamento invernale: il lino garantisce un ottimo isolamento invernale. Grazie ad un ridotto fattore di conducibilità termica, con valore leggermente inferiore a 0,04 W/(mK) per i pannelli, il lino è considerato un ottimo isolante termico naturale, fornendo una protezione dal freddo paragonabile ad altri materiali naturali, ad es. fibra di legno o canapa.Isolamento Estivo: per effetto della buona capacità termica massica, pari a circa 1400 J/KgK (il 40% in più della lana di roccia), il lino riesce a raffrescare l’abitazione mediante l’accumulo del calore, “sfasando” ovvero ritardando l’ingresso dell’onda termica con un’efficacia di gran lunga superiore ai più diffusi materiali derivati dal petrolio (polistirene espanso, estruso o poliuretano).Isolamento acustico: come un materiale “fibroso” il lino è naturalmente dotato di proprietà fonoassorbenti.Traspirabilità e igroscopicità: con un fattore di resistenza al vapore pari ad 1 (molto basso), si comporta come l’aria libera. Grazie alla sua innata capacità igroscopica, legata all’assorbimento (fino al 10-20% del proprio peso senza subire alcun danno) ed al rilascio graduale del vapore acqueo, il lino regola perfettamente il tasso di umidità all’interno dell’ambiente domestico.Anallergico ed antibatterico: il lino può essere applicato a mani nude senza irritare la pelle. Una volta posato, rimane stabile senza esalare quei gas tossici tipici dei comuni materiali plastici.Pratico e leggero: facile da trasportare, da maneggiare e da tagliare con precisione.lino 2

Sorgente: Il lino in architettura: caratteristiche tecniche di un isolante naturale

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv