Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

bisi e risi – il ricatto di renzi a mattarella che si gioca tutte le carte per rimanere a palazzo – Politica

BISI E RISI – IL RICATTO DI RENZI A MATTARELLA CHE SI GIOCA TUTTE LE CARTE PER RIMANERE A PALAZZO CHIGI E GESTIRE COSÌ LE PROSSIME NOMINE – SI LAMENTA CHE I GIOVANI NON L’HANNO VOTATO MA NON COGLIE CHE I MILLENNIALS VOGLIONO UN LEADER CHE COMPRENDA I LORO BISOGNI – LEGA E M5S PROVE DI ACCORDO PER STRAVINCERE LE PROSSIME ELEZIONI?

Luigi Bisignani per “Il Tempo”

RENZI E LA SCONFITTA NEL REFERENDUM RENZI E LA SCONFITTA NEL REFERENDUM

Non  siamo davanti a una crisi ma forse a un suicidio politico. Matteo Renzi è andato avanti per mesi cercando di carpire il consenso di tutti per perpetuare se stesso senza riuscire a capire le esigenze reali dei cittadini e tagliandosi le gambe da solo. Si lamenta che i giovani non l’hanno votato ma non coglie che i millennials piuttosto che i bonus vogliono un leader che comprenda i loro bisogni.

Ha pensato di convincere invadendo le tv ma ha ottenuto il risultato contrario. Si è fatto consigliare da un americano abituato ad algoritmi e big data che in Italia non funzionano. E se con un colpo di genio domenica, con Agnese accanto, aveva fatto un grande discorso, dopo otto ore è ritornato la solita scheggia impazzita, cominciando a fare di tutto con Mattarella per tenersi la scena e magari ottenere un nuovo incarico, nonostante gli impegni solenni di ritirarsi a vita privata.

RENZI E LA SCONFITTA NEL REFERENDUM RENZI E LA SCONFITTA NEL REFERENDUM

Ha finito per distruggere il Partito Democratico, all’interno del quale in maniera bulgara ha impedito il dibattito, e cercato anche di mettere in un angolo Forza Italia e Silvio Berlusconi. Ma è possibile che un leader su cui in tanti ancora sperano perda così velocemente il controllo di se stesso?

Con il rischio di consegnare il Paese a Lega e Cinque Stelle che stanno giustamente pensando di mettersi insieme e provare a cambiare davvero l’Italia. Anche perché mai come ora quelli che la ‘elite’ chiama sprezzantemente i populisti sono vincenti. Ed un pugno di nomine da fare in primavera non bastano per giocarsi una reputazione.

matteo renzi dopo il referendum matteo renzi dopo il referendum

 

Sorgente: bisi e risi – il ricatto di renzi a mattarella che si gioca tutte le carte per rimanere a palazzo – Politica

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv