Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Austria: il verde Van Der Bellen vince le elezioni presidenziali, sconfitti i nazionalisti – Il Sole 24 ORE

Lo sconfitto Norbert Hofer con il nuovo presidente austriaco Alexander van der Bellen (Epa)

ilsole24ore – Austria: il verde Van Der Bellen vince le elezioni presidenziali, sconfitti i nazionalisti – –di

Dal nostro inviato – L’onda populista di estrema destra non passa in Austria e fa tirare un sospiro di sollievo nei palazzi dell’Unione europea a Bruxelles. L’europeista Alexander Van der Bellen è il nuovo presidente austriaco, dopo la più lunga campagna elettorale della storia austriaca dal dopoguerra a causa dell’annullamento del voto di maggio per le la colla difettosa delle buste del voto postale. Secondo le proiezioni, il Verde è al 53.3% e il suo rivale ultranazionalista Norbert Hofer al 46,7% con un’affluenza del 73,9 per cento, in aumento rispetto al 72,65% della scorsa votazione a maggio.

I RISULTATI DEL BALLOTTAGGIO

L’interesse mediatico, anche internazionale, che ha circondato queste elezioni presidenziali non ha precedenti nella storia dell’Austria visto che dovevano rispondere anche alla domanda se il populismo anti-establishment, dopo Brexit e l’elezione di Donald Trump, stesse diventando globale. La risposta, per ora, è che il populismo anti-casta non passa a Vienna sebbene secondo Marine Le Pen, la vittoria dei nazionalisti austriaci sia solo rinviata.

“Congratulazioni all’Fpo che si è battuto con coraggio. Le prossime legislative saranno quelle della loro vittoria!”. Così la leader del Front National, ha commentato su Twitter il deludente (per lei) risultato delle presidenziali in Austria.

Un’Austria sempre più divisa torna a votare per il presidente

Il vincitore delle presidenziali austriache van der Bellen ha detto di essere sempre stato “a favore di un’Austria filo europea”, un’affermazione che probabilmente lo ha portato alla vittoria. Neppure due ore dopo la chiusura dei seggi, Van der Bellen si è ritrovato negli studi della televisione austriaca pubblica Orf per stringere la mano al sua avversario, Norber Hofer, esponente dell’estrema destra austriaca, che ha concesso la vittoria.

“Sono infinitamente triste di non esserci riuscito. Volevo prendermi cura dell’Austria”, ha scritto il candidato ultranazionalista Hofer su Facebook ammettendo la sconfitta alle urne e complimentandosi con Van der Bellen. “E’ giusto rispettare un voto democratico”, ha detto in tv il leader Fpö Heinz Christian Strache.

Liebe Freunde!

Ich danke Euch. Ihr habt mich so großartig unterstützt und ich bin unendlich traurig, dass es… http://fb.me/6E4UA3s0o

Ma la sconfitta brucia. Quando i primi risultati elettorali sono giunti nella sede del gruppo parlamentare del Fpoe a Vienna le bottiglie di spumante sono state prontamente rimesse in frigo dai camerieri in camicia bianca e cravatta nera e le facce dei presenti si sono fatte tirate e cupe. Alcuni dei presenti hanno pianto per la cocente delusione. “Norbert Hofer è stato vittima di una vera e propria campagna di paura contro la sua persona”, ha commentato a caldo il leader degli ultranazionalisti austriaci Fpö Heinz Christian Strache. “Di certo ha pesato molto nelle zone rurali l’indicazione di voto per Van der Bellen dato dal segretario della Övp, il partito popolare di ispirazione cattolica Reinhold Mitterlehner”, ha aggiunto Strache, che ha sottolineato che quello di Hofer “comunque è il miglior risultato mai raggiunto dalla Fpö a livello nazionale”.

Numerose le prime reazioni internazionali al voto austriaco. “La vittoria di Van Der Bellen in Austria è davvero una bella notizia per l’Europa”, ha scritto in un tweet a caldo il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. “Gli austriaci inviano un chiaro segnale pro-europeo. Il partito dei populisti di destra in Europa fallisce. Il tentativo della Fpoe di segnare la campagna con paura e menzogne non è riuscito. Dobbiamo sfidare i populisti e smascherarli”, ha commentato, sempre su Twitter, Manfred Weber, capogruppo del Ppe al Palamento europeo.

Sigmar Gabriel, commentando la vittoria del candidato ecologista al ballottaggio del presidenziali in Austria, “una vittoria chiara contro il populismo di destra” di Norbert Hofer. La vittoria di Alexander Van der Bellen “è una sconfitta pesante per il nazionalismo ed il populismo retrogrado ed antieuropeo”, ha dichiarato il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, che, congratulandosi con Van der Bellen, sottolinea come lui abbia vinto con “una campagna ed un messaggio chiaramente pro europei”.

Sorgente: Austria: il verde Van Der Bellen vince le elezioni presidenziali, sconfitti i nazionalisti – Il Sole 24 ORE

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv