Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Arrestato tunisino, potrebbe essere coinvolto nell’attentato di Berlino – Lombardia – ANSA.it

Un tunisino di 40 anni è stato arrestato a Berlino nell’ambito delle indagini sull’attentato di Anis Amri a Berlino. Lo ha confermato la procura generale, come riporta la Dpa. L’uomo è sospettato di essere “un presunto contatto” di Amri, giacché il suo “numero di telefono era nello smartphone” dell’attentatore ritrovato dagli investigatori. Sulla base di contatti avuti in carcere in Italia da Amri, intanto, la Polizia ha eseguito diverse perquisizioni. Una, in particolare, in provincia di Latina. Le perquisizioni in relazione ad Ansi Amri sono state disposte dalla Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sull’attentato di Berlino. In particolare, secondo quanto si è appreso, sono due le abitazioni in provincia di Latina, ad Aprilia, oggetto dei controlli da parte della Digos. In queste due abitazioni Anis Amri sarebbe stato ospite, secondo quanto accertato dal pm Francesco Scavo, lo scorso anno. Nelle stesse case potrebbero ancora risiedere alcune persone che hanno avuto rapporti con il terrorista tunisino.”Ulteriori indagini indicano” che il tunisino “potrebbe essere coinvolto nell’attentato” di Berlino, precisa la Procura tedesca spiegando “che per questo è stato temporaneamente arrestato”. Secondo quanto riferisce Spiegel online, citando “ambienti di sicurezza” le perquisizioni sono avvenute nel quartiere di Tempelhof, a sud della città.Amri è passato da Amsterdam per arrivare a Lione. E’ quanto riferiscono i media olandesi e belgi citando quelli francesi. Anis Amri avrebbe quindi raggiunto la Francia via l’Olanda, con un bus della società Flixbus partito dalla stazione di Sloterdijk di Amsterdam sino a Lione senza mai essere stato controllato nonostante viaggiasse armato. Non si sa ancora come invece abbia raggiunto Amsterdam da Berlino.La polizia ha pubblicato su twitter una foto che riprende Amri alla stazione ferroviaria di Porta Nuova a Torino il 22 dicembre alle 22.14.La Questura di Milano ha diffuso un fotogramma estratto dalle telecamere della Stazione Centrale che riprende Anis Amri il 23 dicembre scorso, poche ore prima che il terrorista tunisino fosse ucciso in uno scontro a fuoco con la Polizia a Sesto San Giovanni. L’immagine – che mostra Amri mentre si dirige verso l’esterno della Stazione – è delle 00.58 del 23 dicembre e rappresenta un altro tassello nelle indagini degli investigatori che stanno ricostruendo gli spostamenti dell’uomo. Anis Amri, il tunisino responsabile dell’attentato di Berlino, era passato per la stazione di Lione Part-Dieu dove aveva acquistato un biglietto per Milano con corrispondenza a Chambery. Lo dimostrano le immagini delle telecamere di video sorveglianza della stazione. Dopo essere passato da Lione e Chambery, prima di arrivare a Torino, Amri si era fermato alla stazione di Bardonecchia, nel Torinese quindi aveva raggiunto Sesto dalla Stazione Centrale di Milano a bordo di un autobus.

Sorgente: Arrestato tunisino, potrebbe essere coinvolto nell’attentato di Berlino – Lombardia – ANSA.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv