Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Toscana, nuova legge sul turismo C’è l’ok della giunta regionale – corrierefiorentino.corriere.it

corrierefiorentino.corriere.it –Toscana, nuova legge sul turismo. C’è l’ok della giunta regionale . Via libera al testo unico che regolamenta le locazioni. Per chi affitta tramite Airbnb nessun limite numerico, solo obbligo di trasformare gestione in attività imprenditoriale.

Su Airbnb e locazione turistica in Toscana si cambia. La Giunta regionale ha varato oggi il testo unico sul turismo. La novità riguarda la divisione del settore della ricezione in due segmenti di regolamentazione: la prima, si applica a tutti coloro che fanno locazione. Obbligo generale di comunicazioni precise ai Comuni.

Ovvero, chi affitta dovrà informare le amministrazioni locali sulle modalità di locazione, sulla sua durata e sul numero di persone di volta in volta ospitate.

Ad oggi, fanno sapere dall’assessorato, un Comune non conosce quanti affittano in città. D’ora in poi, invece, chiunque darà una camera o un appartamento in locazione dovrà informare il Comune di riferimento quanti spazi mette a disposizione, per quanti posti letto e chi li utilizza.

Pertanto, al pari degli alberghi, scatterà l’obbligo di comunicare le presenze turistiche. Un dovere che prima non vigeva, se non per ragioni di pubblica sicurezza, ad esempio, se ad essere ospitato era un cittadino extracomunitario o se l’inquilino soggiornava per piu’ di 30 giorni.

La durata dell’attività economica

Sul piano finanziario, tuttavia, si concentra la novità più succulenta. È stato individuato un criterio temporale preciso, a quel che apprende la `Dire´, per distinguere coloro che affittano un appartamento in forma saltuaria ottenendone una mera integrazione al reddito e chi, invece, ne trae un ricavo in forma professionale.

Pertanto, a fare la differenza non sarà il numero di camere messe sul mercato, ma la durata dell’attività economica. Vale a dire, se l’affitto di una camera risulterà di durata superiore ai 90 giorni nell’arco di un anno, con una locazione breve al di sotto dei 7 giorni, con un taglio tipicamente alberghiero questo sara’ incasellato nella categoria dell’attività imprenditoriale.

Le case vacanze

Ad essere escluse, da questa categorizzazione, sono le case al mare se affittate 15-20 giorni nel corso di un anno. È il tema sul quale si incardina la possibilità di applicare o meno la tassa di soggiorno. In merito, ogni decisione sarà rimessa ai Comuni.

Non solo a quelli capoluoghi, che gia’ avevano una certa liberta’ d’azione, ma anche agli altri. Questa e’ la innovazione piu’ significativa che si affianca ad altre, come l’ampliamento delle possibilità di somministrazione di cibi e bevande rivolta al pubblico degli alberghi che viene riconosciuto dal testo unico del turismo.

La norma, vista la deliberazione dell’esecutivo toscano, verrà trasmessa al Consiglio regionale per le valutazioni del caso, e per l’approvazione. Dopodiché per completare la riforma verrà emanato un regolamento attuativo entro 180 giorni dalla pubblicazione della legge.

Il presidente Rossi

«Con questo testo abbiamo compiuto un grande sforzo di semplificazione e di omogeneizzazione, con regole chiare, trasparenti e puntuali nell’interesse di tutti gli imprenditori del settore», commenta in una nota il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi.

«Abbiamo pensato alle necessita’ degli operatori- aggiunge-, alle prese con un mercato profondamente mutato, ai diritti dei turisti, ma anche dei cittadini che vivono nelle realta’ che che piu’ risentono della pressione delle presenze turistiche».

In tal senso, evidenzia, «abbiamo anche regolamentato il tema degli affitti turistici nella convinzione che il turismo e’ una risorsa fondamentale dell’economia toscana, che va valorizzata rispettando gli equilibri complessivi della nostre citta’ e dei nostri territori».

I Medici, red carpet e cena  nel Salone dei Cinquecento|Foto

Sorgente: Corriere della Sera

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense
.