Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Sonda Schiaparelli su Marte, primi segnali durante la discesa poi più nulla – Rai News

Il segnale del lander Schiaparelli si è perso 50 secondi prima che la sonda della missione ExoMars toccasse il suolo di Marte. Le speranze di ristabilire le comunicazioni non sono perdute, sebbene la sonda Mro della Nasa lo abbia sorvolato senza registrare nullaTweet ExoMars 2016, Schiaparelli si avvicina a Marte ExoMars. La sonda comincia il viaggio verso Marte L’Europa sbarca su Marte, partita la missione ExoMars Semaforo verde per ExoMars: l’Europa parte verso Marte19 ottobre 2016Resta in silenzio il lander Schiaparelli della missione europea ExoMars. la sonda Mro (Mars Reconnaissance Orbiter) della Nasa, che ha sorvolato l’area in cui dovrebbe trovarsi il veicolo, “ha cercato di comunicare con il lander, ma non ha registrato niente”, ha detto all’ANSA Paolo Ferri, direttore delle operazioni di volo dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa). Non c’è quindi al momento alcuna conferma che il lander della missione ExoMars sia attivo sul suolo di Marte. Persi i contatti 50 secondi prima di toccare il suolo”Il lander Schiaparelli ha funzionato correttamente ma il segnale si è interrotto a 50 secondi dall’arrivo sul suolo di Marte”, dice Walter Cugno, direttore del programma ExoMars di Thales Alenia Space Italia. “Avevamo il segnale all’ingresso nell’atmosfera di Marte ed era corretto. Poi a causa della ionizzazione dell’atmosfera era previsto che si perdesse il segnale”. Ma in seguito non è più stato ritrovato.Battiston (Asi): missione su Marte un successo anche se per ora parziale”La missione è un successo anche se al momento parziale”, afferma il presidente dell’AgenziaSpaziale Italiana, Roberto Battiston, parlando con i giornalisti dopo l’ultimo collegamento con il centro Esa di Darmastadt sulla missione ExoMars. “La missione ExoMars sta andando bene, l’orbiter Tgo, è stato un successo ed è entrato nell’orbita di Marte, mentre sul lander Schiaparelli, che è un apripista per la seconda missione su Marte, dovremo aspettare domattina, dopo che saranno stati studiati tutta la notte i dati raccolti da Tgo”. “Ancora non abbiamo capito in dettaglio cosa sia successo quando si è perso il segnale del lander”, aggiunge il numero uno dell’Asi.La lunga notte dell’Esa in attesa di confermeDunque l’Europa e l’Italia sono arrivate su Marte ma per avere la conferma definitiva dell’esito positivo dell’ammartaggio del lander Schiaparelli bisognerà attendere, ha confermato Jan Woerner, numero uno dell’Esa, l’Agenzia spaziale europea.La lunga notte di Exomars è iniziata intorno alle 18.30 quando i primi dati sull’ammartaggio, in arrivo dalla sonda Mars Express dell’Esa, non sono stati considerati sufficienti a confermare al cento per cento che il lander avesse toccato con successo il suolo marziano. Si è atteso, allora, il passaggio della sonda Mars reconnaissance orbiter (Mro) della Nasa intorno alle 20 ma, anche in questo caso, c’è stato un nulla di fatto, al punto che gli scienziati si sono riservati di monitorare la situazione per tutta la notte e fare un nuovo punto alle10 del 20 ottobre.La notizia positiva è il successo dell’immissione in orbita bassa della sonda madre di Exomars, il Tgo (Trace gas orbiter) che continuerà a sorvolare il pianeta fino al dicembre 2022 per raccogliere informazioni sull’atmosfera e alla ricerca di possibili tracce di vita.

Sorgente: Sonda Schiaparelli su Marte, primi segnali durante la discesa poi più nulla – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.