Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Obama torna a fare campagna pro-Hillary: “Trump inadatto ad essere un Commander in chief” – Rai News

Parole di Trump inaccettabili. Presidente Usa: “In gioco c’è la democrazia”TweetObama in Ohio (AP) Melania Trump minaccia azione legale contro giornalista di People che accusa il marito di molestie Halloween, Trump e il travestimento di Jemima Khan Hacker sulle elezioni americane: a settembre 192 mila attacchi14 ottobre 2016Barack Obama torna a fare campagna elettorale a favore della candidata democratica alle elezioni presidenziali. Incitando la folla a cantare in coro “Hillary, Hillary”, il presidente uscente ha descritto i risultati conseguiti durante i suoi otto anni di mandato per arrivare a dire che “tutti i progressi fatti andranno in fumo se non facciamo la scelta giusta ora”, ossia votare per l’ex segretario di Stato nell’Election Day dell’8 novembre prossimo. Obama ha detto: “In gioco c’è la cortesia, l’onestà, l’uguaglianza, la gentilezza, la democrazia, i progressi fatti”.”La nostra economia è migliore di quando sono arrivato alla Casa Bianca, in base a ogni criterio”, ha detto Obama. Passando all’attacco del candidato repubblicano Donald Trump. Senza nominarlo, ha criticato il suo comportamento e le sue dichiarazioni sessiste dicendo: “Non dovete essere un marito o un padre per capire che sono inaccettabili”. Ricordando la sua prima campagna elettorale del 2008 contro John McCain e poi la seconda, per la rielezione del 2012, contro Mitt Romney, Obama ha riconosciuto che c’erano punti di disaccordo con i rivali “ma potevo immaginare che sarebbero stati dei presidenti rispettabili”. Trump no, perché “è inadatto” ad essere un Commander in chief: “Ci imbarazza in giro per il mondo”. E alla folla ha detto: “Se avete fiducia nell’altro uomo (Trump), andare ai suoi comizi. Non dovete trascorrere tempo qui a meno che siate pagati (dalla campagna di Trump) per essere qui” e creare disturbo. Secondo Obama, Hillary “è la più intelligente, la più determinata e la più preparata per essere presidente”. Per il presidente uscente, Clinton “non molla mai”, proprio come riconosciuto da Trump alla fine del secondo dibattito presidenziale di domenica 9 ottobre, quando un membro del pubblico aveva chiesto ai due candidati di dire qualcosa di positivo l’uno sull’altra. “Il suo rivale”, ha continuato Obama facendo riferimento a Trump, “non ha un piano”, non ha “l’onestà di base di cui un presidente ha bisogno”. E ancora: “È sempre interessante vedere come certe persone parlano duro e poi non agiscono di conseguenza. Se fossero duri, non troverebbero scuse”. Obama: “Michelle mio orgoglio, parla anche a uomini”

Sorgente: Obama torna a fare campagna pro-Hillary: “Trump inadatto ad essere un Commander in chief” – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense
.