Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Isis, muri di fuoco in difesa di Mosul. Il Papa: “In Iraq crudeltà che fa piangere” – Esteri – quotidiano.net

quotidiano.net – Isis, muri di fuoco in difesa di Mosul. Il Papa: “In Iraq crudeltà che fa piangere. “I seguaci di al Baghdadi si preparano per la battaglia finale. Papa Francesco: “Vicino alla popolazione dell’Iraq”

Si fa sempre più crudele la resistenza dell’Isis contro l’offensiva dell’esercito iracheno e dei combattenti peshmerga  curdi  verso  Mosul.

Muri di fuoco e scudi umani sono solo alcune delle ultimi atroci tentativi di difesa dei seguaci del ‘califfo nero’ al Baghdadi per la battaglia finale per la città irachena.

E mentre l’esercito militare e i curdi roseguono l’offensiva con un nuovo attacco all’alba di oggi nella zona nord-ovest che è in mano all’Isis, nei pressi di Bashiqa, papa Francesco ha rivolto parole di preghiera per il popolo iracheno.

PAPA FRANCESCO – Da Piazza San Pietro arriva il pensiero addolorato di Papa Francesco. “In queste ore drammatiche – ha detto Bergoglio durante l’Angelus – sono vicino alla intera popolazione dell’Iraq, in particolare a quella della città di Mosul.

I nostri animi sono scossi dagli efferati atti di violenza che da troppo tempo si stanno commettendo contro i cittadini innocenti, siano musulmani, siano cristiani, siano appartenenti ad altre etnie e religioni”.

Ancora: “Sono rimasto addolorato della uccisione a sangue freddo di numerosi figli di quella amata terra, tra cui anche tanti bambini, questa crudeltà ci fa piangere, lasciandoci senza parola”.

Proprio ieri era arrivata la notizia di esecuzioni di massa da parte dei combattenti del Califfato, con centinaia di bambini uccisi.

video – Papa Francesco sul massacro dell’Isis a Mosul…

MURI DI FUOCO – Fonti da Mosul raccontanto di trincee riempite di petrolio, sostanze chimiche velenose, bambini e donne usati come ‘scudi umani’ sui tetti della case contro i raid aerei. Così i soldati dell’Isis si starebbero preparando alla batteglia finale. Secondo fonti locali il fuoco verrà appiccato al greggio nelle trincee, non appena le forze curdo-irachene si dovessero avvicinare alla linee difensive dell’Isis.

I jihadisti inoltre avrebbero disseminato la città di ordigni artigianali carichi di sostante chimiche nocive che avrebbero effetti devastanti sia sugli avversari che sulla popolazione civile. Le agenzie specificano però che non è possibile verificare in maniera indipendente questo tipo di informazioni che trapelano da Mosul.

Isis, esecuzione di massa a Mosul. 284 morti, molti bambini

 
L’Isis contrattacca a Kirkuk e Dibis. Decine di kamikaze in città

L’OFFENSIVA: IL PUNTO –  Nel frattempo i peshmerga curdi, schierati in 10mila combattenti, hanno lanciato un nuovo attacco all’alba di oggi vicino  a Bashiqa La nuova offensiva arriva mentre il segretario alla Difesa Usa Ashton Carter si trova nel Kurdistan iracheno per verificare lo stato delle operazioni sostenute dalla coalizione internazionale anti-Isis e il ruolo dei peshmerga.

Mentre le forze dell’Isis hanno lanciato un attacco sulla città di Rutba, nella provincia di Anbar, in un altro apparente tentativo di spostare l’attenzione delle forze irachene da Mosul, come accaduto a Kirkuk.

Il sindaco di Rutba, Imad Meshaal, ha descritto l’assalto su tre fronti da parte dei jihadisti come “feroce” e ha parlato di scontri nel centro della città, scrive Bbc. Secondo Afp l’Isis ha usato cinque autobombe.

SFOLLATI – Oltre 4.000 persone sono fuggite dalle zone intorno a Mosul dall’inizio dell’offensiva militare, secondo quanto detto da Peter Hawkins, il rappresentate dell’Unicef per l’Iraq.

Hawkins, che non è stato in grado di fornire un dato esatto sul numero degli sfollati, ha sottolineato che le condizioni dei bambini in almeno uno dei campi per i rifugiati sono “molto, molto precarie”.

I segreti dell’hacker di Putin: “In guerra contro gli Usa”

Sorgente: Isis, muri di fuoco in difesa di Mosul. Il Papa: “In Iraq crudeltà che fa piangere” – Esteri

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.