Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Come Laura Boldrini vuole ridurre le indennità ai deputati (senza propaganda)

Roma, 28 ott. (askanews) – “Credo che anche indennità e rimborsi-spese dei deputati vadano discussi e rivisti. A mio avviso, dovrebbero essere allineati alla media degli altri Paesi europei”. Lo scrive su Facebook la presidente della Camera Laura Boldrini, che fa il raffronto con altri sistemi europei: “Oggi, ogni parlamento dei 27 Paesi Ue ha le sue regole, anche se l’indennità dei deputati più o meno si equivale: in Italia ammonta a 5mila euro, nei Paesi Bassi è 4.558, in Germania 5.110 euro e al Parlamento di Bruxelles 6.200. All’indennità si aggiungono anche altre voci. In alcuni casi i deputati hanno a disposizione l’appartamento di servizio. In Italia no. In altri i collaboratori sono a carico del Parlamento. In Italia non è così. E anche la cifra per il compenso degli assistenti varia: in Germania è di circa 15mila euro, al Parlamento Ue arriva a 20mila. Da noi, la cifra di 3.600 euro è versata sulla busta paga dei deputati”.Ma queste differenze, osserva Boldrini, vengono “spesso omesse e strumentalizzate da chi fa propaganda”. Per questo “spero che ci si confronti su dati reali per arrivare a una soluzione che rispetti l’istituzione parlamentare mantenendo l’impegno alla sobrietà”. A giudizio della presidente della Camera, infatti, “in un momento difficile per il Paese credo sia doveroso” ridurre i costi della politica. E ricorda: “Il giorno stesso dell’elezione a presidente della Camera ho deciso di tagliare il mio stipendio del 30% e lo stesso ho fatto con i compensi dei miei collaboratori. Ma soprattutto, in questi tre anni e mezzo, Montecitorio ha risparmiato una cifra che non ha precedenti: 270 milioni di euro. E i 47 milioni di quest’anno sono stati destinati alla ricostruzione delle zone terremotate”. Rea/Int2TAG CORRELATI

Sorgente: Come Laura Boldrini vuole ridurre le indennità ai deputati (senza propaganda)

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.