Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Caporalato, ok della Camera alla legge sul contrasto – Rai News

rainews.it – Caporalato, ok della Camera alla legge sul contrasto. È legge il provvedimento sul contrasto a lavoro nero e sfruttamento del lavoro in agricoltura detto ‘Ddl caporalato’

Via libera definitivo dell’aula della Camera al disegno di legge sul contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo, detto ddl caporalato. I voti a favore sono stati 346, nessun contrario, gli astenuti sono stati 25 (Forza Italia e Lega).
Al momento del voto erano in aula i ministri dell’agricoltura della giustizia e dell’ambiente, Martina, Orlando e Galletti. La reazione su twitter del ministro Maurizio Martina è immediata:

Missione compiuta. Legge di civiltà

Sui social Maurizio Martina scrive: “Missione compiuta è una legge di civiltà”. Nella dichiarazione ufficiale il ministro spiega: “Lo Stato risponde in maniera netta e unita contro il caporalato con questa nuova legge attesa da almeno cinque anni.
Ora abbiamo più strumenti utili per continuare una battaglia che deve essere quotidiana, perché sulla dignità delle persone non si tratta”.
“E l’agricoltura si è messa alla testa di questo cambiamento, che serve anche a isolare chi sfrutta e salvaguardare le migliaia di aziende in regola che subiscono un’ingiusta concorrenza sleale.
È ancora più importante averla approvata oggi che la campagna agrumicola è alle porte. Ringrazio i parlamentari che hanno dato il loro contributo a raggiungere questo risultato.
C’è tanto lavoro da fare e una legge da sola non basta, ma la direzione che abbiamo tracciato è inequivocabile. Dobbiamo lavorare uniti per non avere mai più schiavi nei campi”.
.

Sorgente: Caporalato, ok della Camera alla legge sul contrasto – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.