Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

SCIOPERANTE UCCISO / Gls Piacenza, investito da un tir durante picchetto Usb: conducente rischia linciaggio (oggi, 15 settembre 2016)

OPERAIO UCCISO E TRAVOLTO DAVANTI ALLA GLS PIACENZA: INVESTITO DA UN TIR DURANTE PICCHETTO (ULTIME NOTIZIE OGGI, 15 SETTEMBRE 2016) – Grave fatto di cronaca alla Gls di Piacenza, dove un operaio scioperante è stato travolto e ucciso ieri sera durante un picchetto organizzato dal sindacato Usb.

53 anni, egiziano, stava picchettando davanti alla nota azienda di logistica, la Gls, quando all’improvviso è stato travolto dal tir in arrivo. Il conducente, riporta l’Ansa, ha rischiato il linciaggio ed è stato salvato dalla polizia che è arrivato per arrestarlo: gli agenti erano infatti presenti visto il picchetto organizzato per scioperare contro l’azienda di logistica.

Grave l’accusa che viene fatta da un sindacalista Usb, Riccardo Germani, all’Ansa: «l conducente del camion che ha travolto e ucciso il nostro lavoratore e’ stato incitato a forzare il picchetto da un addetto vicino all’azienda. Gli urlavano, “parti, vai!” e quello è partito investendo il nostro aderente». Ora saranno i poliziotti a dover indagare sul fatto increscioso avvenuto contro questo operaio scioperante che lascia moglie e 5 figli: bisognerà chiaramente stabilire se sia stato vero il forzare volutamente il blocco o se invece si sia trattato di un tragico incidente.

Intanto è durissimo il comunicato di Usb contro l’azienda Gls: «Proprio durante azione di sciopero, un lavoratore, padre di 5 figli e impiegato nell’azienda dal 2003, è stato assassinato, sotto lo sguardo degli agenti di polizia da un camion in corsa che ha forzato il blocco. La testimonianza dei ricatti e dei soprusi che subiscono i lavoratori della logistica».

Sorgente: SCIOPERANTE UCCISO / Gls Piacenza, investito da un tir durante picchetto Usb: conducente rischia linciaggio (oggi, 15 settembre 2016)

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing