Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Prima Pagina – Il Manifesto e i primi articoli online

Via alla costruzione del muro di Calais

Redazione

Sono cominciati i lavori per la costruzione del «Great Wall», il grande muro di Calais, nel nord della Francia, che Londra ha voluto per impedire ai migranti in fuga da guerra e povertà di passare dalla Francia in Gran Bretagna. Sarà alto quattro metri per un chilometro di lunghezza

Nel Fezzan dimenticato si gioca la stabilità libica

Chiara Cruciati

Il rapimento degli italiani riaccende l’attenzione sulla regione desertica dove regnano scontri tra tribù, anarchia e contrabbando. Abbattuto un elicottero di Haftar vicino Tobruk, il generale si prende un’altra città

Le troppe narrative della crisi siriana

Chiara Cruciati

Dopo la distruzione dei convogli di aiuti diretti ad Aleppo, gli Usa accusano la Russia. Ma neppure Washington controlla i gruppi di opposizione che hanno costantemente violato la tregua

Al Rantawi: per la Giordania Assad può restare al potere

Michele Giorgio

Intervista al direttore dell’Al Quds Center for Political Studies di Amman. «La permanenza di Assad al potere non è l’opzione migliore ma se questa soluzione permetterà il ritorno della calma nella regione e garantirà le frontiere del nostro Paese, la Giordania sarà pronta ad approvarla»

RIFORME

Fiction Italicum, stasera il finale

Daniela Preziosi

Tanto rumore per nulla. I M5S si nascondono dietro il proporzionale per non votare il testo della sinistra Il Pd trova la quadra con i centristi: la legge va bene ma comunque sarà cambiata (poi). Palazzo Chigi fa sfoggio di disponibilità: «Aspettiamo il centrodestra, dopo il voto discuteremo. Il ballottaggio? Così hanno vinto le sindache grilline»

Commenti

Il corto circuito della Corte

Francesco Pallante

I tifosi del Sì plaudono al passo indietro dei giudici costituzionali. Ma con la Renzi-Boschi il corto circuito diventa la regola

Lavoro

Satira operaia a processo

Francesca Fornario

Si decide la sorte dei 5 dipendenti Fca che avevano inscenato il suicidio di Marchionne. Peppe, Antonio, Maria: tutti e tre si sono tolti la vita per davvero. Secondo la Fiat c’è un danno all’immagine dell’azienda

Italia

Strage di Viareggio: “Anche Moretti va condannato”

Riccardo Chiari

Le richieste dei pm Giannino e Amodeo: 16 anni all’ex ad di Fs, 15 anni all’ex di Rfi, Michele Elia, e dai 5 anni e mezzo ai 13 anni per quasi tutti gli altri imputati. Tranne Cima Riparazioni, le altre società (Gatx Rail, Junghental, Fs, Rfi, Trenitalia e Fs Logistica) corresponsabili. Marco Piagentini: “C’è il rischio prescrizione. E oggi Moretti è stato premiato al Quirinale”.

«Bagnoli libera» sbarca a Roma

Adriana Pollice

Venerdì il presidio dei napoletani nella capitale: avevano chiesto di sfilare in corteo ma la questura non ha concesso l’autorizzazione. De Magistris e i Cinquestelle contro il progetto di Renzi

Europa

TiSA, l’accordo segreto pericoloso per il clima e la democrazia

Luca Fazio

Greenpeace Olanda ha pubblicato alcuni documenti secretati relativi a un accordo pressoché sconosciuto che punta alla liberalizzazione dei servizi e coinvolge più di venti paesi nel mondo, tra cui Stati Uniti e Unione europea. “Questo accordo che riguarda più di due miliardi di cittadini – spiega Federica Ferrario – contiene misure che legano le mani a quegli stessi politici che dovrebbero applicare l’accordo sul clima di Parigi”

Cultura

Alla scoperta del potere digitale

Teresa Numerico

«L’abisso dei social media», il nuovo libro di Geert Lovink per Egea edizioni. La fine del sogno di uno spazio libero e le domande senza risposta su come constrastare i nuovi padroni del web

Visioni

I demoni di Frank Ocean

Federico Scoppio

Marketing e tecnologia, scenografie bizzarre e avanguardia; cosa si nasconde dietro le strategie di una stella del nuovo r’n’b, Frank Ocean. «Blonde» ha un parterre di ospiti – Beyoncé, Kendrick Lamar, Johnny Greenwood – eppure non decolla, elegante ma senz’anima

L’arancia meccanica di Blood Orange

Stefano Crippa

«Freetown sound» è una delle belle sorprese dell’anno. Un disco dagli orizzonti liberi, un lungo flusso sonoro ricco di influenze ma dalla scrittura originale. Ospiti Ziggy Marley, Nelly Furtado e Debbie Harry

L’innocenza perduta di Britten

Fabio Vittorini

Fino al 17 ottobre alla Scala va in scena uno dei titoli capolavori del teatro musicale contemporaneo, «The Turn of the Screw». Nel cast il tenore Ian Bostridge e il soprano svedese Miah Persson

Quale musica ci gira intorno

Luigi Onori, Flavio Massarutto, Marcello Lorrai

Un libro quello del musicologo Stefano Zenni ‘Che razza di musica. Jazz, blues, soul e le trappole del colore’, che fa discutere: nelle pagine del testo si affrontano infatti temi di importante attualità anche politica, Pubblichiamo – con un’introduzione opera di Luigi Onori – due pareri contrapposti di Flavio Massarutto e Marcello Lorrai

I nuovi Magnifici 7, il western mutante

Giona A. Nazzaro

Da domani nelle sale il remake diretto da Antoine Fuqua. Denzel Washington protagonista di una rilettura del genere decisamente anticapitalista

Il campionato non vive di solo bianco e nero

Nicola Sellitti

Turno infrasettimanale per la quinta giornata di serie A. L’armata di Allegri – che affronta in casa il Cagliari – si scopre un po’ meno imbattibile in un torneo livellato verso l’alto

Commenti

Mance elettorali Renzi copia Lauro

Michele Prospero

Si avvicina una elezione (o un referendum) e scatta il “laurenzismo”, il regalo nell’urna. Dopo gli 80 euro, dopo le decontribuzioni agli imprenditori per truccare le statistiche sull’occupazione, adesso si va verso il dono elettorale ai pensionati. Naturalmente poi Renzi si riprende tutto con nuove tasse

Crisi economica, disastro ambientale e stile di vita sbagliato

Andrea Ranieri

Decidere di diventare più poveri e più uguali è la strada per sconfiggere la miseria anche qui da noi. Una delle frasi più orribile che segnano la crisi irreversibile della sinistra è quella che ha accomunato per un po’ di tempo Blair, Clinton, Veltroni e tanti altri: «Il problema non sono i ricchi, il problema sono i poveri. Sostenere la ricchezza innalzerà prima o poi il livello di vita di tutti». Una prospettiva dissennata

Rubriche

W il bicameralismo

Vincenzo Vita

Le insidie della proposta di legge votata in seconda lettura dalla Camera dei deputati su «la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo»

Epatite C, diritto alle cure per chi usa sostanze

Andrea Fallarini, Maria Teresa Ninni*

Secondo stime Onu, nel mondo le persone che usano droghe per via iniettiva ammontano a 12 milioni; di queste, ben il 52% è Hcv positivo a fronte del 13% di persone affette da Hiv/Aids

Sorgente: Prima Pagina – Il Manifesto | Giornalone

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing