Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Messico, nato il primo bambino con fecondazione assistita da 3 persone – Repubblica.it

La procedura permette di sostituire i mitocondri difettosi della cellula uovo della madre con quelli di una donatrice sana

E’ NATO il primo bambino in seguito a una fecondazione assistita con tre persone. Un bimbo con tre genitori. La notizia è stata diffusa dalla rivista New Scientist. Abrahim Hassan, che ha 5 mesi, ha il Dna della madre, quello del padre e un pezzo del codice genetico di una donatrice. La procedura permette di sostituire i mitocondri difettosi della cellula uovo della madre con quelli di una donatrice sana. L’obiettivo dei medici statunitensi che hanno fatto nascere Abrahim è evitare che il bambino erediti la patologia della madre, che soffre della sindrome di Leigh.

I genitori giordani del bambino sono stati sottoposti al trattamento genetico in Messico da parte del team del medico John Zhang, che normalmente opera a New York presso il New Hope Fertility Center. Zhang ha scelto il Messico perchè “non ci sono regole” ed è stato possibile portare avanti questo tipo di fecondazione. “Salvare vite è la cosa etica da fare”, ha detto Zhang, commentando la notizia.

Nel Regno Unito l’approvazione di una legge che autorizza questa tecnica è stata accolta da un forte dibattito. Il Dna mitocondriale rappresenta meno dello 0,054 per cento del Dna di un individuo. Mentre il Dna nucleare determina le nostre caratteristiche personali, come il colore di occhi e capelli, quello mitocondriale si trova appunto nei mitocondri, la centrale energetica del nostro organismo. Lo si trova in particolare nel citoplasma dell’ovocita femminile, che ha bisogno di grandi quantità di energia per i primi processi di divisione cellulare dopo la fecondazione.

La malattia. Un difetto di questo Dna particolare può coinvolgere diversi tessuti, in particolare quelli che hanno bisogno di maggiore energia, come muscoli e cervello. Per questo gli studi britannici si sono focalizzati sulla sostituzione del Dna mitocondriale “malato” con quello sano di una donatrice

La patologia. La sindrome di Leigh

era stata la causa della morte dei due primi figli della madre. L’ultimo tentativo di far nascere un bambino con il Dna di 3 persone fu attuato negli anni ’90, ma i bambini ebbero disordini genetici e la tecnica fu vietata. Per ora Abrahim, nato il 6 aprile 2016, non ha sintomi di malattie.

Sorgente: Messico, nato il primo bambino con fecondazione assistita da 3 persone – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing