Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Gli operai dell’Alcoa piantano le tende sotto al ministero dell’Economia – La Stampa

I lavoratori del Sulcis ci rimarranno fino a quando non sarà chiaro il futuro dello stabilimento di Portovesme

Sono arrivati in 150, ma altri 600 sono già pronti a partire per dare il cambio ai colleghi. Gli operai dell’Alcoa da oggi sono a Roma e ci rimarranno fino a quando non sarà chiaro il futuro dello stabilimento di Portovesme. L’industria del Sulcis è ferma da oltre due anni e ancora non è chiaro se la multinazionale svizzera Glencore manterrà la promessa di acquisirla per far ripartire l’attività.

 

Il sit-in dei lavoratori Alcoa

 

Oggi al Ministero dello sviluppo economico si discute proprio di questo e gli operai non accettano altri rinvii: pretendono di sapere subito se l’impianto passerà davvero dagli americani agli svizzeri e quando si rimetteranno in moto le macchine. Per questo i 150 partiti ieri pomeriggio in nave da Cagliari non hanno fatto il biglietto di ritorno: annunciano che staranno a Roma fino a quando non sarà chiaro cosa sarà dell’unico impianto di alluminio primario esistente in Italia.

Nella grande fabbrica sarda lavoravano in tutto 800 persone (tra dipendenti diretti e indotto) e gli affari andavano bene. Col pretesto del costo troppo alto dell’energia, la multinazionale americana ha deciso di chiudere tutto, trasferire altrove l’attività e di vendere lo stabilimento. L’unica offerta, quella più concreta, l’ha avanzata la Glencore ma con una serie di condizioni precise. Il governo media da mesi e ancora non è chiaro se l’accordo si concluderà e non si capisce il motivo di questo ritardo.

 

Nel frattempo Alcoa ha annunciato che alla fine dell’anno inizierà a smantellare l’impianto del Sulcis. In Sardegna, da settimane, la tensione è altissima e gli operai sono pronti a far scattare azioni durissime: per bloccare la dismissione e costringere il Governo a chiudere la partita con Glencore.

Sorgente: Gli operai dell’Alcoa piantano le tende sotto al ministero dell’Economia – La Stampa

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing