Prima pagina – Il Manifesto e i primi articoli online

7 Luglio 2016 0 Di ken sharo

Politica

C’è posta per Renzi

Andrea Colombo

Il caso delle assunzioni alle Poste piomba su un Ncd prossimo alla dissoluzione. M5S, Si e Lega chiedono le dimissioni di Alfano. Il ministro non arretra. Ma il rischio incidente in Senato è dietro l’angolo

Angelino tutto tweet gaffe e guai

Daniela Preziosi

Da Shalabayeva al presunto terrorista poi liberato. L’ineffabile carriera del ministro degli interni. Il premier lo blinda. Ma quando c’era Letta ne aveva chiesto le dimissioni

Italia

Cosa Nostra ha fatto affari con gli stand per l’Expo

Luca Fazio

Undici persone sono state arrestate ieri nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini. L’indagine ruota attorno alla Dominus Scarl, una società in odore di mafia attiva nell’organizzazione fieristica che si è aggiudicata lavori per l’allestimento di alcuni padiglioni di Expo. Gli inquirenti hanno precisato che l’indagine non riguarda la società Fiera Milano e l’organizzazione dell’esposizione universale. Il sindaco di Milano Beppe Sala si è complimentato con la magistratura: “Expo non c’entra nulla, la battaglia per la legalità non deve fermarsi mai, sosteniamo ogni azione degli organi dello Stato”

Instancabili tute blu

red. eco.

Anche in luglio il calendario delle proteste è serratissimo. Fim, Fiom e Uilm chiedono a Federmeccanica un passo indietro per far riprendere le trattative

Economia

Pilato Renzi: “Sul Monte dei Paschi soluzioni di mercato”

Riccardo Chiari

La Consob vieta le vendite allo scoperto del titolo Mps per tre mesi. Il governo italiano se ne lava le mani, e invita a guardare piuttosto ai problemi con i derivati delle banche europee. Intanto Padoan incontra i vertici della Cassa depositi e prestiti, forse in vista un Atlante bis.

Blair bugiardo di guerra

Leonardo Clausi

Sette anni di inchiesta inchiodano l’ex premier Blair accusato di un attacco non necessario contro l’Iraq sulla base di informazioni «difettose». Sotto i riflettori il rapporto con l’ex presidente Bush con cui scavalcò il Consiglio di Sicurezza. Il laburista Corbyn si scusa con il popolo iracheno, le famiglie dei soldati uccisi vogliono un processo

Obama rimane a Kabul

Luca Celada

Alla Polonia e agli stati baltici destinati quattro battaglioni sotto comando Nato per un totale di 4.000 militari

Da Tel Aviv nuove regole d’ingaggio contro l’Intifada

Michele Giorgio

Il centro Adalah per i diritti umani rivela che sono in vigore delle nuove norme che permettono alle forze di sicurezza di sparare munizioni vere su individui «in procinto» di lanciare bottiglie molotov e petardi o che si preparano ad usare una fionda per scagliare sassi

Cultura

Rari manoscritti tornano alla luce

Francesca Del Vecchio

Parla l’architetta marocchina Aziza Chaouni che ha diretto il restauro di al-Quaraouiyine, a Fès. Una biblioteca antichissima che si risveglia

Un patrimonio nella muffa

Chiara Frugoni

Il disastro della Biblioteca Universitaria di Pisa, chiusa dopo il sisma dell’Emilia, vittima di una lotta per i lavori di ristrutturazione al ribasso. Mentre preziosi volumi vengono danneggiati da pioggia e festini notturni

Bibliotecari in cerca d’autore

Giulia Barrera

I dati dell’emorragia del personale nelle biblioteche pubbliche. Una costante decrescita che conduce a una paralisi della funzionalità del sistema

Il Pil è un paradigma da archiviare

Roberto Ciccarelli

«Acrescita» dell’economista Mauro Gallegati per Einaudi. Lavorare per consumare, con il Prodotto interno lordo che stabilisce qual è la buona societa. Una ideologia produttivista che nega il buon vivere

Visioni

Il funerale delle identità represse

Silvana Silvestri

Tre anni dopo Venezia, esce nelle sale oggi il terzo lungometraggio di Xavier Dolan, «Tom a la ferme». Una fattoria del Quebec è il luogo dove esplodono pulsioni omo-erotiche fra vittima e carnefice

Ecco cosa resta degli anni ’80

Luca Pakarov

Un esordio che suona come una scommessa vinta per Lo Straniero, una band che mescola un accattivante pop a sonorità che rimandano a Battiato, Prozac +. Elettronica ma non solo

Donne che raccontano donne

Fabiana Sargentini

Mura romane circondano una ribalta con grande schermo sullo sfondo. Sassolini sotto i piedi. Centinaia di persone. Maggioranza femminile. Che la letteratura sia dominio del gentil sesso?

Commenti

Illegittime le armi nucleari

Joachim Lau* e Angelo Baracca

Lo storico parere espresso l’8 luglio del 1996, su richiesta dell’Assemblea Generale dell’Onu, dopo una campagna condotta da una rete di cittadini

Cinque stelle di razza

Annamaria Rivera

Dopo il successo elettorale pentastellato, è come se fosse stato rimosso a sinistra il fatto che il discorso xenofobo e anti-migranti sia una delle componenti costanti dell’ideologia e della strategia grilline

Sorgente: Prima pagina – Il Manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •