Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Siglato a L’Avana storico accordo di pace tra le Farc e il governo colombiano

Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, l’inviato speciale dell’Onu, Ban-ki Moon, i presidenti di Cuba, Cile, Venezuela e altri Paesi latinoamericani. L’accordo sul cessate il fuoco bilaterale e definitivo e il disarmo dei ribelli, ponendo fine al conflitto che si trascina nel Paese da 52 anni e che ha causato oltre 220mila morti, 45mila dispersi e 6,9 milioni di sfollati Tweet Firma dell’accordo a L’Avana Colombia, le Farc proclamano il cessate il fuoco unilatelare Colombia: rapito un generale dell’esercito, governo sospende trattativa di pace con le Farc Colombia, accordo tra governo e Farc sul contrasto al traffico di droga A L’Avana accordo storico tra Colombia e Farc per porre fine a 40 anni di guerriglia 23 giugno 2016 A Cuba oggi in una cerimonia all’Avana, il presidente colombiano Juan Manuel Santos e il comandante delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) Rodrigo Londono, hanno raggiunto l’accordo sul cessate il fuoco bilaterale e definitivo e il disarmo dei ribelli ponendo fine al conflitto che si trascina nel Paese da 52 anni e che ha causato oltre 220mila morti, 45mila dispersi e 6,9 milioni di sfollati. Le Farc sono una delle più antiche formazioni guerrigliere marxiste di tutto il mondo, formate nel 1964 quando iniziarono una guerra per rovesciare il governo della Colombia e instaurare un regime rivoluzionario. Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, l’inviato speciale dell’ìOnu, Ban-ki Moon, i presidenti di Cuba, Cile, Venezuela e altri Paesi latinoamericani. I presenti hanno ascoltato la lettura dell’accordo nel quale viene stabilito in che modo i 7mila combattenti ribelli consegneranno le armi una volta che l’accordo di pace sarà implementato. L’accordo prevede che le Nazioni Unite siano incaricate di recuperare e distruggere le armi delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia. Il documento, che non fissa una data precisa per l’entrata in vigore, stabilisce le modalità per “l’abbandono delle armi, le garanzie di sicurezza per i ribelli e la lotta contro le organizzazioni criminali”, secondo il testo letto dai mediatori cubani e norvegesi. Osservatori militari provenienti dall’Uruguay sono pronti ad andare in Colombia per monitorare il cessate il fuoco. Lo ha detto il vice ministro della Difesa di Montevideo, Jorge Menendez. “Questa è una missione politica, vi è una distribuzione di quote”. E ancora: ci sarà “personale disarmato che svolgerà compiti di osservazione e verifica del cessate il fuoco”. Il governo colombiano e i guerriglieri sono stati impegnati in colloqui di pace dal novembre del 2012 raggiungendo una serie di intese importanti, tra cui quella della rimozione delle mine, la riforma agraria, della giustizia di transizione e la fine del traffico illegale di droga. Con la voce rotta dall’emozione il capo delle Farc, Rodrigo Londono, stringendo la mano a Santos ha detto: “Possa questo essere l’ultimo giorno di guerra .Siamo vicini ad un accordo di pace finale”, che dovrà comunque essere approvato con un referendum. Soddisfatto il presidente colombiano Juan Manuel Santos: “I colombiani di tutto il Paese potranno vivere senza la paura di cadere vittima del confronto con la guerriglia. Questo è un passo fondamentale, questo è un passo storico”. La Casa Bianca si è congratulata con la Colombia per l’accordo destinato a mettere fine alla guerra civile che dura da 52 anni e che conta 260mila morti, “È qualcosa di storico, è costato molto lavoro ma alla fine la diplomazia della pace deve essere la diplomazia che segna la storia. Siamo nel XXI secolo”, ha detto il presidente del Venezuela Nicolas Maduro al suo arrivo all’aeroporto José Martì della capitale cubana. Il leader del Venezuela ha fatto i complimenti al presidente colombiano Juan Manuel Santos e al governo della Colombia, ma anche al gruppo delle Farc e al leader Timoleon Jimenez, alias ‘Timochenko’, per questo “progresso storico, un passo gigantesco”. Quindi Maduro ha aggiunto: “La pace della Colombia è la pace di tutta la regione”. E’ un accordo ”storico” e costituisce ”una svolta nel processo di pace in Colombia, che ci avvicina a un accordo per la pace. E’ tempo che anche l’Eln (Esercito di liberazione Nazionale) segua questo esempio, ponendo fine alla violenza, deponendo le armi e impegnandosi in un processo politico produttivo”. Lo ha dichiarato l’Alto Rappresentante per gli Affari Esteri dell’Ue Federica Mogherini. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Siglato-a-L-Avana-storico-accordo-di-pace-tra-le-Farc-e-il-governo-colombiano-969c649d-18dd-45f9-8a12-4a571365bae6.html

Sorgente: Siglato a L’Avana storico accordo di pace tra le Farc e il governo colombiano

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.