Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna Stampa del 4 giugno 2016 – a cura di [email protected] | NUOVA RESISTENZA antifa’

Rassegna -

Rassegna Stampa del  4 di giugno 2016 a cura di  [email protected]

Sabato dedicatoa Saturno dai ns maggiori. Augurandovi una buona mattinata la ns rassegna stampa va ad niziare con òla solita trista cronaca di migranti che sono morti facendo naufragio. La “mattanza” anche delle ns coscienze è colma: Migranti, naufraga barcone al largo di Creta: salvi oltre 300, trovati 4 corpi   Un’altra giornata terribile sul fronte migranti. Una imbarcazione è naufragata in Grecia, a bordo si stima ci fossero tra le 600 e le 700 persone. Oltre 100 cadaveri di migranti trovati su un tratto di costa in Libia. Naufragio al largo della Grecia (foto di archivio) Migranti, pronto il ‘Migration Compact 2.0′: interventi per 500 milioni […] -Rai News

Lo ricordo gigovane ragazzo alle Olimpiadi? Ha partecipato a molte, ho anche in mente il suo leggendario incontro-scontro con Foreman… gli sia lieve la terra:  Morto Muhammad Ali, la leggenda del pugilato PHOENIX – Sarebbe troppo facile dire che Muhammad Alì ha perso il match più difficile della carriera, quello con il morbo di Parkinson, di cui sofriva da oltre 30 anni e che all’ospedale di Phoenix, dove era stato ricoverato due giorni fa per problemi respiratori, ha posto fine alla sua straordinaria esistenza. Certo, ormai da tanto tempo le sue parole non erano i proiettili delle grandi battaglie, sul ring e per i diritti civili, ma l’intensità dello sguardo era rimasta sempre la stessa… – Repubblica.it

Anche liberation in Francia fa un elogio al grande campione nero-americano, divenuto un simbolo dell’emancipazione dl “popolo negro” e muslim negli Stati Uniti: : «Comme Martin Luther King, l’esprit d’Ali vivra à jamais» – George Foreman, ancien champion du monde des lourds, battu par Ali dans l’un des combats les plus célèbres de l’histoire «The Rumble in the Jungle» (sur son compte Twitter): «Ali, Frazier et Foreman, nous ne faisions qu’un. Une partie de moi s’en est allée, la plus grande partie»[…] – Libération

La farfalla e l’ape del pugilato  Ali, la farfalla e l’ape del pugilato. Scomparso a 74 anni, da 35 combatteva con il Parkinson. Rifiutò l’arruolamento per il Vietnam e fu arrestato, per tre anni non potèé combattere. A 18 anni il primo oro olimpico a Roma. La consacrazione con la vittoria con Sonny liston. […] – corriere.it

In Spagna invece l’allarme è contro il massiccio uso di eroina, troppi i sequestri della “roba” troppa vendita e anche a minor prezzo del solito..: La heroína regresa a España por la masiva oferta mundial de esta droga | El regreso silencioso de esta sustancia enciende las alarmas y destapa que Holanda es el gran supermercado de estupefacientes en Europa. Durante décadas se la llamó “caballo” y dio pie a multitud de metáforas. Recientes señales han alertado a la policía y a la UE, ante la amenaza de que el consumo de heroína en España vuelva a desbocarse. […] – España | EL PAÍS

Il Genocidio degli Armeni dopo tanti anni continua a fare danni, e a rimpallare responsabilità che la Turchia non vuole assumersi, capire e magari porre un rimedio:Turchia-Germania: è crisi diplomatica sul ‘genocidio’ Binaly Yildirim, primo ministro turco: “La risoluzione sugli incidenti risalenti al 1915 e adottata nel Parlamento tedesco con la pressione della lobby armena è un errore storico fatto dal Parlamento di un alleato cordiale.” Tra Germania e Turchia dopo il via libera del Parlamento tedesco a una mozione che definisce “genocidio” la strage degli armeni […] – it.euronews

Femminicidio? Violenza sulle donne? Basterebbe tutto questo per condannare l’Isis e gli jiahdisti che la seguono dicendoci parole grosse come “Profeta” e “religione”…: –  L’Isis ha bruciato vive 19 ragazze yazide perché “hanno rifiutato la jihad del sesso” Nuovo orrore Isis a Mosul, roccaforte dello Stato Islamico nel Nord dell’Iraq. “Bruciate vive 19 ragazze yazide per essersi rifiutate di fare sesso con i combattenti” dell’organizzazione terroristica, come riferiscono oggi media locali. Secondo quanto riferisce il sito news iracheno “Eyoonn” che citano fonti curde, gli uomini del Califfato “hanno […] – askanews

Loi Travail –  Loi Travail: Valls non cede, la Cgt nemmenoFrancia . La polizia sotto accusa, per una repressione troppo violenta delle manifestazioni. Il primo ministro va allo scontro. Ovazione per Martinez (Cgt) al congresso del Pcf. Lo sciopero continua nelle ferrovie… – ilmanifesto.info
Domani, domenica giornata di elezioni amministrative in molte città d’Italia. Sappiamo come fare?..: Orari, scheda, preferenze: come si vota Ballottaggi oltre i 15 mila abitanti Domani si vota dalle ore 7 alle 13 in 1.342 Comuni. Gli elettori chiamati alle urne sono 13 milioni e 316 mila. Per poter esercitare il diritto di voto, devono esibire un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale. La scheda […] – La Stampa
Mattarella: «Italia ed Europa riconoscenti a Lampedusa» Migranti: l’Europa inizia a Lampedusa. «L’Italia e l’Europa sono debitori di riconoscenza a Lampedusa per le vite salvate, per l’accoglienza data a chi fugge da fame e guerre». Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando nella piazzetta di Lampedusa. […] – ilsole24ore.com

Democrazia o teocrazia, governo di popolo o governo di una chiesa? Governo rivoluzionario? Nei Paesi Islamici è molto raro, i “rivoluzionari” non fanno a tempo a crescere, sono uccisi presto… purtroppo per tutti loro. C’è comunque stato un periodo chiamto “Primavera Islamica” che sembrava maturare condizioni politiche più vicine ad una Democrazia popolare. Oggi la domanda di fondo è sempre la stessa? : Islam and democracy: What’s the problem?  In a special UpFront, we ask our panel if there can be a balance between liberal values and Islamic beliefs. Tunisia’s “Islamist” Ennahda party announced last month that it was moving away from so-called “political Islam”. The announcement is seen as a move to […] – Al Jazeera English

Ciò che chiedono le organizzazioni del lavoro ormai da molto tempo sta iniziando nella vicina Svizzera, cittadinanza e reddito una misura contro la crisi economica di molte persone e famiglie: Svizzera alle urne per reddito garantito Una protesta con più di 100 robot a Zurigo ha anticipato di qualche mese la giornata del voto per richiedere l’introduzione del reddito universale. La Svizzera è il primo paese al mondo a tenere un referendum il 5 giugno per chiedere un emendamento costituzionale e fornire un reddito di base incondizionato di 2.500 franchi fisso al mese (circa 2.280 euro) per gli adulti e 625 franchi per i minori… – it.euronews

Come sempre a seguire gli articoli di approfondimento sui vari argomenti, le notizie da alcuni quotidiani locali e da siti web di informazione e dai maggiori giornali esteri. non senza ricordare la possibilità di ascoltare in diretta il  notiziario di Radio Popolare – Da NR a Radio popolare 

Buonagiornata  e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione. CiaO  buona resistenza sempre. –  [email protected]

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing