Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna Stampa del 24 maggio 2016 – a cura di Luna.Rossa | NUOVA RESISTENZA antifa’

Nell’augurarvi una buona giornata, leggiamo con voi, dai quotidiani nazionali, le principali notizie.

Un sorriso di gioia… ed un sospiro di sollievo: L’Austria verde di Van der Bellen, grazie ai voti pervenuti per posta,  ha scongiurato il pericolo di un presidente di estrema destra. Niente Norbert Hofer, niente primato poco onorevole di un primo presidente della repubblica di estrema destra in Europa. Pericolo scampato. Da ieri l’Austria può vantarsi invece di aver eletto il primo presidente verde in Europa. La differenza l’hanno fatta 31.026 voti, che hanno permesso all’ex capogruppo dei Verdi di attestarsi al 50,3%. Hofer,  che dal primo turno era uscito con un netto vantaggio del 14%,  ha dovuto fermarsi al 49,7%. Il recupero di Van der Bellen è stato strepitoso, ma l’Austria é divisa a metá e gli interrogativi sull’avanzare dell’estrema destra in Europa, sono molti… certamente il segno di una profonda depressione e pochezza politica. L’articolo su Il Manifesto, dal titolo “Il raggio verde”

Anche oggi largo spazio allo scontro ANPI – ministra Boschi: da Il Corriere della Sera, il numero degli iscritti Anpi che hanno fatto la Resistenza é solo il 4% degli iscritti… e sono tutti, o quasi,  ultranovantenni, quindi, seguendo il pensiero della ministra, i SI “assicurati” al referendum costituzionale da parte dei partigiani “veri”, sarebbero all’incirca 6000, sempre che tutti vadano a votare e sempre che tutti votano SI. La ministra Boschi poteva evitare la frase infelice, ma ancor piú si dovevano evitare, da parte del Presidente del Consiglio, alcune prese di posizione in difesa… ah il silenzio, questo sconosciuto.

La Repubblica: dagli Usa, giá in piena campagna presidenziale, l’attacco di Donald Trump a Hillary, che passa da Bill… quale miglior argomento per Donald se non un video in cui due donne accusano l’ex presidente di “aggressione sessuale”? Come si é caduti in basso… una campagna politica dovrebbe essere basata sui programmi, non sulle avance sessuali, vere o presunte che siano, del marito della ex first lady…

Da Il Fatto Quotidiano, il caso petrolio: dopo il ministro Maria Elena Boschi anche un altro componente del governo Renzi sarà sentito dai pm di Potenza che indagano sull’affaire petrolio in Basilicata. Il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, citato in una intercettazione da Gianluca Gemelli, compagno dell’ex ministro Federica Guidi sarà ascoltato domani a Roma, in qualità di persona informata sui fatti,  il quale diceva che l’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio, insieme Ivan Lo Bello (ex presidente Confindustria Sicilia), stava “portando avanti la nostra nomina”.

Dall’Unitá un articolo che propone una moratoria su Berlinguer, Ingrao, Nilde Jotti. Siamo d’accordo che il dibattito sul referendum costituzionale, dovrebbe restare nell’ambito della riforma… ma chi ha tirato in ballo Berlinguer, Ingrao e Jotti? Non certamente i vari comitati per il No e neppure i familiari… e trovo oltretutto indegna la non troppo velata accusa a Celeste Ingrao di “un simmetrico gesto propagandistico”. Quindi, chi si deve fermare, chi non deve tirate per la giacchetta personaggi che purtroppo non possono dire la loro, va cercato altrove: suggeriamo i comitati piddini per il si… le pagine di qualche quotidiano…

Su Il Sole 24 ore, un articolo per chi ha intenzione di fruire della pensione anticipata con penalitá che dovrebbero aggirarsi entro un 3 – 4% annuo. Il  piano, denominato Ape (Anticipo pensionistico)  dovrebbe essere illustrato oggi, solo per grandi linee (e senza carte) ai sindacati dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e dallo stesso Nannicini in quello che si annuncia come il primo incontro di una serie sui dossier più caldi: taglio al cuneo e riforma dei contratti, oltre alle pensioni. In discussione anche gli 80 euro per i pensionati che fruiscono di una pensione minima… Speriamo che non sia il solito specchietto per le allodole, perché 80 euro sono pochi, ma per chi percepisce una pensione, a volte al di sotto dei 500 euro mensili, rappresenta molto…

A seguire notizie dall’estero, da alcune fonti locali e da siti web di informazione, non senza ricordare il consueto appuntamento con la diretta del notiziario di Radio Popolare.

Ancora buon martedí e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione.

 

Sorgente: Rassegna Stampa del 24 maggio 2016 – a cura di Luna.Rossa | NUOVA RESISTENZA antifa’

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

No Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Rassegna Stampa del 25 maggio 2016 – a cura di Luna.Rossa | NUOVA RESISTENZA antifa’ | NUOVA RESISTENZA antifa' - […] Sorgente: Rassegna Stampa del 25 maggio 2016 – a cura di Luna.Rossa | NUOVA RESISTENZA antifa’ […]

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing