Non solo Giulio «Prelevati e spariti: 396 casi negli ultimi otto mesi in Egitto» Cosa sono le sparizioni forzate – 15 storie

3 Aprile 2016 0 Di luna_rossa

533 sparizioni forzate in Egitto

negli ultimi otto mesi

396 gli scomparsi dei quali non si sa più nulla

«Quello che è successo a Giulio non è un caso isolato», ha denunciato la madre, Paola Regeni. Lo ripetono gli attivisti egiziani sin dal ritrovamento del suo cadavere con chiari segni di tortura, mentre il governo del Cairo nega che pratiche simili vengano commesse sistematicamente dai suoi apparati. La verità su Giulio non è ancora emersa. Ma la sua morte ha portato l’attenzione sul fenomeno delle sparizioni forzate. «Nel diritto internazionale riguardano persone arrestate da agenti dello Stato o in borghese e portate in centri di detenzione ufficiali e non, tenute incommunicado e senza comparire di fronte a un giudice», spiega Riccardo Noury di Amnesty.

Il Corriere della Sera ha deciso di pubblicare online i nomi degli egiziani vittime di sparizioni forzate dall’agosto 2015 ad oggi, in base ai dati finora diffusi da due Ong: la Commissione Egiziana per i Diritti e le Libertà, diretta dall’ex ricercatore di Amnesty Mohamed Lotfy e il Centro El Nadim della psichiatra Aida Seif Al Dawla. Il totale è di 533 casi. Molti sono accusati di appartenere alla Fratellanza Musulmana o di essere dissidenti laici, ma non solo. Dopo settimane o mesi, alcune vittime riappaiono con segni di tortura e maltrattamenti. Ma di 396 scomparsi non si sa ancora nulla.

Cosa sono le sparizioni forzate

Quindici storie di spariti in Egitto

Sorgente: Corriere della Sera

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •