Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna stampa di venerdì 4 marzo 2016 a cura di [email protected] – nuovaresistenza antifa

Quotidiani -

Rassegna stampa di venerdì 4 marzo 2016 a cura di  [email protected]

Buongiorno ai nostri lettori…la rassegna stampa di oggi venerdì 4 marzo si apre con la notizia della morte di due italiani in Libia usati come scudo umano. La Farnesina ha spiegato che si tratta di due dei quattro italiani, dipendenti della società di costruzioni ‘Bonatti’, rapiti nel luglio 2015, e precisamente di Fausto Piano e Salvatore Failla. I due italiani prigionieri dell’Isis sarebbero stati uccisi durante un trasferimento, alla periferia di Sabrata. – ansa.it

Via libera al nuovo Codice degli appalti, con il primario obiettivo della semplificazione della normativa, della trasparenza e della qualità. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, al termine del cdm che ha approvato il nuovo testo, “una corposa riforma che mira a rendere il sistema lavori pubblici finalmente all’altezza di un grande paese europeo”. Il nuovo Codice recepisce il vecchio e tre direttive europee e passa da oltre 600 articoli e 1.500 commi a 217 articoli.

Mutui, si cambia. La casa passa alla banca dopo 18 rate non pagate.  La bozza di parere predisposta dal Pd in Commissione finanze con modifiche già concordate con il governo prevede un’estensione delle garanzie già previste dallo schema di decreto di recepimento della direttiva europea sui mutui. I parlamentari Pd segnalano, tra l’altro, come l’inadempimento per morosità sia di 18 rate e non di sette.

Usa 2016: caos Gop, ma in duello tv Trump tiene ancora. Attacchi frontali e anche doppi sensi, tutti contro il miliardario di New York. E poi ne rimasero quattro. Mentre in ‘casa repubblicana’ tutto intorno e’ terremoto, si sono sfidati a Detroit in diretta tv i contendenti Gop Donald Trump, Ted Cruz, Marco Rubio e John Kasich arrivati fin qui, all’undicesimo duello televisivo che vede ancora una volta il miliardario di New York, ormai indiscusso sebbene osteggiato frontrunner, come protagonista pressoche’ assoluto.

Paura a Londra per la Brexit, il referendum che propone l’uscita della Gran Bretagna dall’area UE. G.B., la City scopre la paura della Brexit. Il reportage. Sterlina debole, investimenti in fuga. Il fronte degli anti-Ue si è allargato con un contraccolpo sui mercati: “Il denaro non vuole incertezza”. Ma c’è anche chi ci spera . | repubblica.it |

Dal Pakistan ci arriva una proposta per la protezione delle donne. Tutto sottostà ai voleri della casta religiosa e così non suona strano che.. Pakistan religious leaders slam women’s protection act – –  Pakistan religious leaders slam women’s protection act Act by Punjab state gives legal protection to women suffering from domestic, psychological, and sexual violence. | aljazeera.com |

In Francia liberation ci terrà informati di quanto accade a Calais. Lo sgombero del Centro Sociale la Jungla (nome profetico e historico per gli occupanti fiorentini) è stato interrotto, ma altri militari.police sono arrivati in zona per…”essere pronti” a continuare. Arrivée des premiers CRS dans la jungle de Calais . Entamé lundi avec des heurts, des incendies et des jets de gaz lacrymogènes par la police, le démantèlement de la zone sud de la jungle de Calais, où vivent de 1 000 (selon la préfecture) à 3 500 migrants (selon les associations) se poursuit jour après jour. Si vous ne visualisez pas le direct sur mobile, cliquez ici. Vous pouvez retrouver leurs photos, témoignages et reportages dans notre article dédié.

Siamo in guerra con la Libia, o contro la Libia?   “Italia diceva ‘aspettiamo il governo libico’, ora manda incursori”. Camporini: “E in accordo con Tripoli” ( “In Libia per l’Eni e per non deludere gli alleati”) – – Leonardo Tricarico, ex capo di stato maggiore dell’Aeronautica: “Il governo decide di intervenire senza richiesta da parte di un esecutivo di unità nazionale, accordandosi con le tribù e le milizie dell’area di tradizionale interesse energetico italiano, ovvero la Tripolitania in cui si trova il terminal Eni di Mellitah”. Così potremmo “schierarci dalla parte del governo islamico di Tripoli, che è avverso a quello di Tobruk sostenuto dai nostri alleati”, spiega l’ex capo di stato maggiore della Difesa Vincenzo Camporini. | ilfattoquotidiano.it

Come sempre a seguire gli articoli di approfondimento sui vari argomenti, le notizie da alcuni quotidiani locali e da siti web di informazione e dai maggiori giornali esteri. non senza ricordare la possibilità di ascoltare in diretta il  notiziario di Radio Popolare.  Da NR a Radio popolare – clic

Buonagiornata e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione.

[email protected]

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing