Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna stampa di lunedì 15 febbraio 2016 a cura di [email protected] – NuovaResistenza antifa

quotidiani -

Rassegna stampa di lunedì 15 febbraio 2016 a cura di [email protected]

Inizia la settimana e la nostra rassegna fatta salvo di quotidiani che si dedicano solamente ai risultati della domenica calcistica, le notizie più importanti dalle agenzie vertono sull'”invasione” della Syria da parte delle truppe di Ankara. La Turchia è intervenuta facendo 29 morti su truppe kurde  del PKK ( che i turchi vedono come il fumo negli occhi). Naturalmente la Repubblica Russa ha fortemente reagito ed ha ammonito col pieno consenso degli USA a trovare una soluzione. Il presidente Erdogan gioca un’azzardo con l’appoggio del governo teocratico dell’Arabia Saudita. da aljazeera.com: Syria calls on UN to condemn Turkish attacks on Kurds.

E’ stata annullata la condanna a 15 anni di reclusione inflitta a un agente di polizia riconosciuto colpevole della morte di Shaimaa el-Sabbagh, l’attivista di sinistra uccisa il 24 gennaio del 2015 durante un pacifico corteo al Cairo in occasione del quarto anniversario della rivoluzione di piazza Tahrir con cui fu destituito Hosni Mubarak. Da allora, Shaimaa è diventata un’icona della repressione delle manifestazioni in Egitto.

La guerra continua in Afghanistan, anche dopo la partenza delle truppe straniere. Di per sé non è una novità. Lo è invece il fatto che il 2015 è stato un anno assai sanguinoso per il Paese. Il numero delle vittime civili è stato il più alto mai registrato ufficialmente: 11.002 persone.A dirlo il Rapporto annuale 2015 dell’Onu sulla Protezione dei civili nei conflittiarmati.Si tratta di un documento preparato dalla Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan in collaborazione con l’Ufficio per i Diritti umani.

DallìItalia il ministro Damiano: no al taglio delle pensioni di reversibilità. Palazzo Chigi: razionalizzazioni su prestazioni future. Scoppia la polemica sul disegno di legge che riordina le prestazioni di natura assistenziale e previdenziale come strumento unico, nell’intenzione del governo, di contrasto alla povertà con misure legate al reddito e al patrimonio. Nel ddl, tra le altre misure si prevede la possibilità di rivedere le pensioni di reversibilità, ovvero quelle erogate agli eredi alla morte del pensionato o del lavoratore che muore avendo maturato i requisiti per l’assegno, agganciandole all’Isee, per il quale conta il reddito familiare e non quello individuale.Di conseguenza il numero di coloro che vi avranno accesso inevitabilmente si ridurrà.

Nel 2005-2008 gli istituti manipolarono l’indice Euribor. Senza il documento, i ricorsi sono bloccati: solo ai clienti italiani sarebbero stati scippati 16 miliardi di euro Altro che sofferenze e bail in. Per tutte le banche europee, e non solo per quelle italiane, c’è una grana che potrebbe costare, in teoria, centinaia di miliardi di euro e che la Commissione europea, in grave imbarazzo, non sa come gestire.  Tassi sui mutui truccati, l’Europa non pubblica provvedimento contro le banche: “Istituti in pericolo”. – ilfattoquotidiano.it

Milano: l’Idroscalo «soffocato» dal degrado. «Mancano i fondi per gli interventi». Con il passaggio dalla Provincia alla Città metropolitana, il «mare» dei milanesi è stato abbandonato a se stesso. Ora il verde è affidato ai volontari.- milano.corriere.it

Dalla Francia liberation.fr coi informa del prossimo referendum per la costruzione di un aeroporto a …. Notre-Dame- des-Landes. Importante perché lòa consultazione popolare per costruire in barba ad una natura sosteniubile, al paesaggio e all’ambiente è grande intenzione di civile concordia popolare…  Notre-Dame- des-Landes : vive le référendum !

Bella e interessante l’intervista a…: Angela Davis l’abolizionista nera – La storica attivista african-american al fianco dei prigionieri politici baschi. Pensando a Ferguson (e a Israele). «Carcere e sistema capitalista basati sulla violenza» – ilmanifesto.it

Mi ha fatto piacere trovare sul ilmattino.it – una inchiesta con intervista ai legai di Ocalan (ohibo’ sembrava scomparso!) e invece…Ocalan oggi diventa «un curdo napoletano». Il legale: «Da 17 anni nell’isola prigione»  Lo descriva in poche parole: chi è Abdullah Ocalan?  «Un rivoluzionario e un uomo di pace, un combattente e un politico realista, un pensatore e un pragmatico. Ma soprattutto, da 17 anni, Ocalan è il prigioniero

ilmanifesto.info – Intervista. L’economista ed ex ministro delle finanze greco parla del Movimento per la democrazia in Europa lanciato a Berlino. “La tempesta perfetta del 2015 allarma anche chi non aveva posizioni critiche sull’Unione. C’è spazio per nuove coalizioni” Incontriamo Yanis Varoufakis il giorno dopo il lancio del Movimento per la democrazia in Europa (DiEM 25) alla Volksbühne di Berlino, chiedendogli, per iniziare, un’illustrazione del progetto. Yanis Varoufakis, «Muoviamoci. O sarà la disintegrazione»

Come sempre a seguire gli articoli di approfondimento sui vari argomenti, le notizie da alcuni quotidiani locali e da siti web di informazione e dai maggiori giornali esteri. non senza ricordare la possibilità di ascoltare in diretta il  notiziario di Radio Popolare.  Da NR a Radio popolare – clic

Buonagiornata e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione.

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing