Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna Stampa del 28 febbraio 2016 – a cura di Luna.Rossa | NUOVA RESISTENZA antifa’

Sfogliamo anche oggi con voi i principali quotidiani nazionali che, in prima pagina, trattano piú che altro notizie provenienti dall’estero.

Da Il Corriere della Sera, i risultati delle votazioni in Iran: nella cittá di Teheran schiacciante vittoria dei riformisti, con 29 seggi su 30. I conservatori potrebbero mantenere la maggioranza, ma per lo schieramento del presidente si tratterebbe comunque del miglior risultato in dodici anni. Indubbio l’effetto dell’accordo sul nucleare e la fine delle sanzioni.

Da La Repubblica, la schiacciante vittoria in South Carolina, di Hillary Clinton alle primarie democratiche.

Nessuna sorpresa: l’elettorato democratico in South Carolina è composto per metà da afroamericani, una constituency con cui Hillary Clinton ha dei legami antichi e solidi. Bernie Sanders viene percepito come un esponente dell’ala liberal bianca, forte nel New England e in altre zone costiere, ma con scarse radici nel Sud.

Lo stesso Sanders aveva fatto poca campagna elettorale in South Carolina, consapevole di avere poche chance. Questo ridimensiona le sue possibilità nella corsa alla Casa Bianca: un candidato democratico non può realisticamente puntare alla vittoria se non fa il pieno dei voti tra gli afroamericani.

In Guatemala 360 anni di carcere, a due militari che durante la guerra civile abusarono di 15 donne. É quanto riporta Il Fatto Quotidiano. L’ex comandante Francisco Reyes Giron e l’ex commissario Heriberto Valdez Asij condannati per schiavitù sessuale, violenza e omicidio nei confronti di un gruppo di donne indigene. Il nobel Dagoberta Manchu: “Sentenza storica”. Amnesty International: “La violenza sessuale è un reato grave, e va punito”. Yassmin Barrios, giudice capo della corte, ha spiegato così la sentenza: “Lo stupro è uno strumento o un’arma di guerra, è un modo per attaccare il Paese. E la donna è vista come un obiettivo militare“.

Merkel o Spd? é il titolo de L’Unitá, che spiega i sondaggi ed il meccanismo elettorale in Germania. Sassonia-Anhalt, Baden Wurttemberg e Renania-Palatinato. Sono i tre Länder dove il 13 marzo si apriranno le urne. Passaggio locale, ma decisivo in chiave nazionale. Misurerà la forza di Angela Merkel. La forza residua, azzarda qualcuno. In effetti negli ultimi tempi il consenso della cancelliera è andato calando. La fonte dell’erosione è nota. Una parte crescente della società tedesca ritiene che l’emergenza rifugiati sia diventata troppo grande e troppo onerosa da gestire.

Da Il Manifesto, “Vento d’Irlanda”. L’Irlanda ha votato ed ha votato contro l’austerity: per quanto i risultati non siano ancora definitivi, uscirebbe sconfitta la “grosse koalition” di labouristi e conservatori. In crescita la sinistra di Sinn Féin ed il centrodestra di Fianna Fáil. Nel 2011, un elettorato irlandese quasi sotto shock per l’incombere delle politiche di austerità dettate dalla Troika, dopo la disastrosa crisi economica seguita al boom della Celtic Tiger, aveva eletto una maggioranza anomala: quella tra il partito conservatore Fine Gael, e il Labour Party. Entro oggi i risultati definitivi.

Si conclude il G 20. Il Sole 24 ore, riporta la bozza del comunicato finale della due giorni di Shangai. La ripresa dell’economia globale, per essere chiari, continua ma è «ancora irregolare» e lontana dall’essere «forte, sostenibile ed equilibrata». Secondo i ministri e i banchieri centrali, «la volatilità dei mercati non riflette i fondamentali dell’economia reale». E tuttavia va riconosciuto come «rischi e vulnerabilità» siano aumentati nel quadro globale. La possibile Brexit, per esempio, e anche l’impatto delle migrazioni nel mondo. E infatti«vi sono crescenti preoccupazioni su ulteriori revisioni al ribasso delle previsioni di crescita». Oltre questo, dal documento non emergono misure coordinate tra i Paesi del G20, come avrebbero voluto gli investitori.

A seguire alcune notizie tratte dai quotidiani esteri, da alcune fonti locali e da siti web di informazione, ricordandovi il consueto appuntamento con la diretta del notiziario di Radio Popolare.

Buona domenica e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione.

 

 

 

Sorgente: Rassegna Stampa del 28 febbraio 2016 – a cura di Luna.Rossa | NUOVA RESISTENZA antifa’

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing