Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

La nuova Barbie: viva la diversità. Saranno capaci di andare oltre?

barbie

Che Barbie stesse cambiando l’avevamo già notato cinque anni fa. Un po’ alla volta, quasi con timore, Mattel è arrivata a valorizzare la diversità nei corpi femminili (alti, bassi, rotondi, magri), nel colore della pelle (bianca, bianchissima, nera, nerissima), nel tipo e colore di capelli (ricci, lisci, lunghi, corti, neri, rossi, biondi), nei lineamenti del viso (occhi grandi e piccoli, occidentali e orientali, bocche carnose e non, zigomi alti e non). Bene. Finalmente. Ce l’hanno fatta. Il prossimo passo dovrebbe essere: mostrare negli spot e nella comunicazione non solo bambine a giocare con Barbie, ma bambini e bambine, maschi e femmine insieme, ma anche maschi da soli. Togliessero anche un po’ di rosa, aiuterebbe. Ce la faranno mai?

Sorgente: www.giovannacosenza.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing