Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna stampa di martedì 26 gennaio a cura di [email protected] – NUOVARESISTENZAntifa

Quotidiani -

Rassegna stampa di martedì 26 gennaio 2016 a cura di [email protected] 

Buongiorno. La nostra rassegna stampa questa mattina apre con la paura. Paura a Roma per un uomo che girava con un fucile, si è poi scoperto che questo era un arma gicattolo, ma la dice lunga sul sentimento scatenato dagli attacchi terroristici dell’Isis. Verso le 21 quell’uomo con il cappellino e l’arma in mano era stato bloccato da un carabiniere su un treno in prossimità di Anagni perché aveva un’arma giocattolo, ma poi era stato lasciato andare dal momento che la circostanza non era stata collegata con l’allarme e la evacuazione della stazione Termini.

Poi cè l’auto gialla, usata da una banda per fare dei furti nel trevigiano. L’auto é stata
bruciata nella notte nel trevigiano l’Audi gialla al centro di una imponente caccia, da
giorni, da parte delle forze dell’ordine. I tre malviventi che la usavano, sentendosi braccati, hanno incendiato la vettura in aperta campagna, vicino ad un torrente, tra i
comuni di One’ di Fonte ed Asolo. Le fiamme hanno allarmato alcuni cittadini che hanno chiamato i vigili del fuoco.

Un altro terremoto nel mondo del calcio e a tremare sono i big: la Guardia di Finanza sta eseguendo un decreto di perquisizione e sequestro nei confronti di 64 persone tra cui massimi dirigenti, calciatori e procuratori di squadre di calcio di serie A e B. Tra gli indagati ci sarebbero l’ad del Milan Adriano Galliani, il numero uno della società partenopea Aurelio De Laurentiis, il presidente della Lazio Claudio Lotito, l’ex presidente e ad della Juventus Jean Claude Blanc.ansa.it

Grave invece la chiusura temporanea delle frontiere, con dichiarazioni del Ministro Alfano vecchie di 20 anni. Il trattato di Schengen viene “sospeso” in tutta l’Unione. – corriere.it

E’ invece bellissima la lettera inviata a liberation.fr da un jihadista  Magyd Cherfi du groupe Zebda ou lui demande pardon.

Negli Stati UNiti una dichiarazione della candidata democratica Clinton… WASHINGTON –  “Sono stata molto toccata e gratificata” dalle parole del presidente Barack Obama. Lo ha detto Hillary Clinton nel dibattito tv in Iowa. “Lui questo lavoro lo conosce”, ha aggiunto la candidata per la nomination democratica che, con riferimento alla rivalita’ con Obama nel 2008, ha precisato: “Tra noi e’ diventata amicizia”. Mentre il candidato Sander dichiara, forse imporvvidamente che: .. “Si’, aumenteremo le tasse”, lo ha ammesso il senatore Bernie Sanders candidato per la nomination democratica durante un confronto con il pubblico in Iowa, difendendo il suo piano per una assistenza sanitaria universale, che va oltre Obamacare, la riforma del presidente Barack Obama.

La Casa Bianca ha cancellato il consueto briefing con la stampa previsto per oggi in
seguito ai disagi provocati dalla tempesta di neve che si e’ abbattuta nel weekend su
Washington e su parte della costa Est degli Stati Uniti.

Il governo cinese ha rilasciato e immediatamente espulso Peter Dahlin, il cittadino svedese  accusato di aver addestrato e finanziato avvocati senza licenza nel paese per prendere in carico casi contro il governo. Il portavoce dell’ambasciata svedese Sebastian Magnusson ha confermato che Dahlin ha lasciato la Cina ma non ha potuto fornire ulteriori dettagli.

Come sempre a seguire gli articoli di approfondimento sui vari argomenti, le notizie da
alcuni quotidiani locali e da siti web di informazione e dai maggiori giornali esteri. non
senza ricordare la possibilità di ascoltare in direttail notiziario di Radio Popolare.  Da NR a Radio popolare – clic

Buonagiornata e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione.

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing