Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

In Belgio messe in dubbio le dichiarazioni della Turchia

In Belgio gli astrofisici hanno fatto un calcolo, dal quale risulta che al momento dell’abbattimento del Su-24 russo la velocità dell’aereo era di circa 980 km/ora, pertanto per Ankara era impossibile fare 10 avertimenti in 7 secondi.Recep Tayyip Erdogan© AP Photo/ FileErdogan minaccia ancora: “la Russia non giochi col fuoco”Le affermazioni della parte turca sugli avvertimenti trasmessi ai piloti del Su-24 russo, che avrebbe sconfinato nello spazio aereo della Turchia, potrebbero essere inattendibili, scrive il portale Morherboard, citando due astrofisici dell’Università cattolica di Leuven.Sulla base dei video e del materiale grafico disponibile, gli astrofisici Tom Doorsselaere e Giovanni Lapenta hanno calcolato che la velocità dell’aereo russo abbattutto dalla Turchia doveva essere di circa 980 km/ora.Volando a questa velocità, l’aereo, che poteva sconfinare nel cielo della Turchia di circa 2 km, avrebbe superato questa distanza in “pochi istanti piuttosto che in 17 secondi, come affermato dalla parte turca”, hanno scritto i due scienziati nel loro blog sul sito ufficiale dell’Università.Prendendo in considerazione i dati ufficiali che parlano di 10 avvertimenti trasmessi dalla parte turca, gli avvertimenti dovevano essere fatti in circa 7 secondi, il che è impossibile fisicamente, osservano gli astrofisici.”Come poteva l’aeronautica turca prevedere che gli aerei della Russia avrebbero sconfinato? Gli aerei da guerra sono apparecchi manovrabili e potevano cambiare direzione all’ultimo momento, pertanto è impossibile affermare che ci siano davvero stati degli avvertimenti”, — concludono i due scienziati.

Sorgente: In Belgio messe in dubbio le dichiarazioni della Turchia

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.