Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

IL RISIKO DELLA FOLLIA … E DELLA STOLTEZZA

risiko

Resto basito ed anche un poco addolorato, di fronte all’adesione, di fatto, anche da parte di coloro che si autodefiniscono alternativi alle perorazioni del sistema … in un modo o nell’altro.

Scegliendo la strada del dualismo, della contrapposizione degli opposti, della ricerca spasmodica del nemico. È persino imbarazzante constatarlo … a molti livelli, non necessariamente e solo macroscopici. Addirittura a volte la divisione in tifoserie e fazioni si spinge … ed è purtroppo quotidianità, sino nei particolari della definizione stessa di alternativa.

L’atteggiamento del ritenere d’essere nell’assoluta ragione, mentre tutti gli altri sono in difetto e quindi colpevoli e stolti … è normalità. É così che costruiremo un “Nuovo mondo possibile”? Davvero?

Eppure l’accontentarsi della strada breve del pragmatismo di apparenza, dell’aspetto esteriore delle cose è la nostra quotidianità, ci indigniamo, ci arrabbiamo, ci dividiamo e litighiamo su questo, mentre dimentichiamo, mettiamo in seconda fila la sostanza delle delle cose ed il loro senso. Convinti come siamo che il dettaglio faccia la differenza, non ci rendiamo conto che dietro al dettaglio si nasconde l’influenza sistemica che ha tutto l’interesse a vederci così, stolti, divisi e persi nelle precisazioni del nulla.

Oh siamo maestri in questo ci rifugiamo persino nella storia, nelle analisi di fondo, sappiamo travestire la nostra incapacità di stare insieme di mille dettagli e sfumature, sino a farla apparire una contraddizione reale. La nostra capacità di graziare il nostro vero avversario e di punire che ci è più vicino e storica e radicata nel tempo sino a divenire teoria “la contrapposizione artificiosa fra Socialismo e Comunismo sta lì a testimoniare tutta la nostra incapacità” … su questa contrapposizione demenziale il potere ha pasteggiato e si è consolidato, mentre noi meticolosamente passavano il nostro tempo ad individuare i traditori della classe.

Siamo maestri in questo … la nostra storia sta lì a dimostrarlo. Armati di sacri testi e di profonde analisi noi dividiamo il capello in quattro mentre una Elitè sempre più esigua ed omicida, sempre più egoista ed eugenetista … sta lì a contare ed a brindare sulle proprie vittorie e sulla nostra stupidità.

Se e quand’anche si sia vicini ad un risveglio essi ci forniscono un comodo “rifugio del ribelle” venduto in kit di montaggio, fruibile da tutti come i blue jeans e le pashmine, le immagini del Che e di Jhon Lennon … i comici urlanti ed i burattinai nascosti.

E noi, che non abbiamo elaborato alcuna cultura alternativa, presi come eravamo e siamo a difendere ed a polemizzare su quella del sistema, occupati nel dividere e nel cercare la motivazione del contendere in modo che la nostrapolemica appaia motivata e credibile … noi, con la nostra imbecillità continuiamo a permettere che una ristrettissima minoranza ci trascini nelle sue follie guerrafondaie e ci usi come carne da cannone nei propri risiko sanguinari e distruttivi.

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *