Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Alessandro Sallusti candidato sindaco di Milano per il centrodestra. Il direttore del Giornale: “Ci stiamo ragionando”

La rosa dei candidati per le elezioni amministrative è ancora tutta da comporre ma su due snodi chiave per il centrodestra, come Milano e Roma, qualcosa inizia a muoversi. Ad imprimere un’accelerazione nella definizione del candidato alla guida del capoluogo lombardo è Matteo Salvini. Il leader del Carroccio in un’intervista all’ANSA per la prima volta apre alla possibilità che l’attuale direttore del Giornale Alessandro Sallusti possa correre per il centrodestra alla ‘conquista’ di palazzo Marino.Il nome di Sallusti circolava in realtà già da diverso tempo, ma negli ultimi giorni i rumors si erano fatti sempre più insistenti tanto da indicarlo in cima alla lista dei possibili profili presi in considerazione: “Se fosse lui sarei ben contento”, dice il segretario della Lega che non risparmia complimenti: “A me piace come persona, è un professionista”.L’endorsement del leader del Carroccio fa intuire che sul nome del direttore del Giornale si può arrivare ad un’intesa: su di lui possiamo chiudere, ha confidato l’ex premier ai suoi fedelissimi.Il Cavaliere, che oggi in un collegamento telefonico a Bologna ha bollato il Movimento Cinque Stelle come “una banda di balordi”, ha glissato sulle candidature consapevole che oltre a Milano, l’altro nodo da sciogliere riguarda la Capitale. La sua preferenza (e con lui quella di diversi big Fi) resta per Alfio Marchini, ma di fronte all’esigenza di tenere compatta la coalizione, l’ex premier non ha problemi a mettere da parte i suoi desiderata ed appoggiare la candidatura di Giorgia Meloni.Il leader di Fratelli d’Italia non scioglie la riserva anche se il pressing affinchè ‘scenda in campo’ aumenta di giorno in giorno. Tra i principali sponsor c’è lo stesso Salvini: “è una dei leader della coalizione, siamo pronti a sostenerla”.Al di là di Roma e Milano però i nodi da sciogliere riguardano anche le altre città chiamate al voto, ecco perchè l’ex premier ha deciso di ufficializzare la delegazione azzurra che si incontrerà con gli altri esponenti della coalizione per stabilire programmi e candidature. Ovviamente l’ultima parola sulle proposte spetterà a Berlusconi.E se Forza Italia e Lega sembrano aver trovato un’intesa su Milano, per Bologna il dossier è ancora in alto mare. Il segretario del Carroccio non ha fatto mistero di volere Lucia Borgonzoni come candidata del centrodestra “Non è un’imposizione, ma è un’offerta. Secondo me – mette in chiaro il leader del Carroccio – la Lega ha il candidato migliore per Bologna”. Non la vede cos’ Maurizio Gasparri che, al contrario, individua il Galeazzo Bignami il miglior profilo per il capoluogo bolognese: “E’ imparagonabile la qualità, il radicamento, il numero di consensi raccolti da Bignami in tante prove elettorali rispetto ad altri candidati del centrodestra”.Le acque dentro Fi poi continuano ad essere agitate anche per la decisione del Cavaliere di nominare tre nuovi coordinatori tra cui Gianfranco Miccichè al posto di Vincenzo Gibiino. Per l’ex sottosegretario si tratta di un ritorno alla guida del partito in Sicilia e la sua nomina è stata accolta con favore da diversi parlamentari che da tempo avevano manifestato il loro malumore nei confronti del coordinatore uscente.

Sorgente: Alessandro Sallusti candidato sindaco di Milano per il centrodestra. Il direttore del Giornale: “Ci stiamo ragionando”

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.