Kaya: L’AKP ha in programma di rubare 10 voti in ogni urna elettorale – UIKI ONLUS

27 Marzo 2014 0 Di ammiano marcellino

Kaya: L’AKP ha in programma di rubare 10 voti in ogni urna elettorale – UIKI ONLUS.

Il sindaco della città metropolitana di Van e il co-candidato sindaco Bekir Kaya sono intervenuti in un incontro di campagna elettorale nel distretto di İpekyolu, dicendo di aver saputo che l’AKP sta pianificando una frode nelle prossime elezioni. Kaya ha detto: “Abbiamo sentito che l’AKP vuole modificare almeno 10 voti in ciascuna urna elettorale, il che equivale a 25-30 mila voti.” A pochi giorni dalle elezioni l’organizzazione distrettuale del BDP İpekyolu nelle zone di Vali Mithat Bey, Cumhuriyet e Cevdet Paşa ha tenuto incontri ai quali hanno partecipato centinaia di persone. Agli incontri ha partecipato il sindaco di Van, Bekir Kaya, il presidente del BDP di İpekyolu, Alattin Dağhan, i co-candidati a sindaco del BDP a İpekyolu, Aygül Bidav e Veysel Keser, e i componenti dell’Assemblea per la Pace della Turchia Şirin Tunç e Gülten Uçar. Parlando nell’incontro nella zona di Cumhuriyet, Bekir Kaya ha sottolineato l’importanza delle elezioni, aggiungendo che sperano di poter continuare a servire il popolo. Ha aggiunto che l’AKP sta perdendo e quindi sta facendo ricorso a diversi metodi scorretti, dicendo che l’AKP ha tenuto un incontro con i propri rappresentanti di lista e che intende creare problemi alle cabine elettorali durante le elezioni: “l’AKP ha chiesto ai  propri rappresentanti di lista di creare tensioni una o due ore prima della chiusura delle urne. Poi arriverà la polizia e l’AKP commetterà delle scorrettezze. La persona che ce lo ha detto è un funzionario dell’AKP che ha partecipato all’incontro. Se necessario posso fare il suo nome e dire qual è il suo incarico. Un’altra fonte ci ha detto che l’AKP intende modificare almeno 10 schede in ciascuna urna elettorale, arrivando circa da 25 a 30,000 voti in totale. Vogliamo mettere in guardia l’AKP: che non pensino nemmeno ad una simile frode. Sarebbe un disastro per loro. La nostra gen
te se ne accorgerebbe e si impossesserebbe delle urne nel giorno delle elezioni.” Poi è intervenuta la componente dell’Assemblea per la Pace della Turchia, Şirin Tunç, e dicendo che la Turchia sta attraversando un periodo storico, ha parlato della soluzione del processo avviato da Abdullah Öcalan. Ha  aggiunto: “Per questo queste elezioni sono di importanza storica. Dobbiamo rafforzare Öcalan per fare in modo che il processo vada avanti. Tutti dovrebbero usare il proprio voto per la pace e la fraternità.” I co-candidati del BDP stanno continuando la loro campagna elettorale tra celebrazioni del Newroz e incontri pubblici. Il co-candidato del BDP a Tuşba, Öner Yiğit, ha visitato le zone di Abdurrahman Gazi e Altıntepe Mahalleleri e i villaggi di Çolpan e Kasımoğlu. Incontrando in un mercato il deputato dell’AKP di Van, Mustafa Bilici, Yiğit ha commentato il fatto che Bilici gira scortato dalla polizia: “loro vengono protetti dalla la polizia, mentre noi veniamo protetti dalla gente.” I co-candidati a sindaco del BDP a Erciş, Diba Keskin e Abdurrahman Çağan, hanno partecipato a incontri e ad una manifestazione nel centro distrettuale di Erciş dopo aver visitato 12 villaggi. Anche i co-candidati del BDP a Edremit, Sevil Rojbin Çetin e Abdulkerim Sayan, sono molto impegnati nella campagna elettorale, ascoltando i problemi degli abitanti dei villaggi e spiegando porta a porta i loro progetti. I co-candidati del BDP a İpekyolu, Aygül Bidav e Veysel Keser, hanno visitato sei villaggi nel distretto nell’ambito della loro campagna elettorale.

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •