Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

#25N di lotta contro la violenza sulle donne-infoaut.org

alt

 

 

 

 

 

 

 

infoaut.org-Il 25 novembre è stato istituito ormai da diversi anni come giornata internazionale contro la violenza sulle donne; una violenza che ancora oggi ha tanti volti e tante forme, da quelle brutali e lampanti del femminicidio (che solo in Italia fa centinaia di vittime ogni anno) ad altre meno visibili ma che necessitano altrettanta determinazione nel combatterle quotidianamente.

Moltissime le iniziative organizzate per oggi in diverse città d’Italia; non ci interessa qui dare spazio alle varie vetrine politiche organizzate dalle stesse istituzioni – o da qualche loro appendice come Snoq – che in tutto il resto dell’anno sfruttano e strumentalizzano il corpo e la violenza sulle donne a proprio piacimento (da ultimo il cosiddetto ‘decreto femminicidio’ emanato quest’estate che presenta diverse criticità per le quali rimandiamo ad articoli e commenti precedentementi pubblicati qui e qui). Vogliamo piuttosto dare voce alle tante iniziative nate e organizzate dal basso, che parlano il linguaggio dell’autodeterminazione e vedono protagoniste le donne che ogni giorno si battono contro forme di violenza diverse:

altA Roma, nella notte, il collettivo ‘Cagne Sciolte’ ha deciso di puntare il dito contro i diversi luoghi simbolo della violenza sulle donne (caserme, centri interinali, Chiese, ospedali…) appendendo su quelle mura striscioni e cartelli; sempre nella capitale questa mattina, all’interno della basilica di San Lorenzo al Verano, è stato esposto uno striscione di solidarietà con le Pussy Riot e con tutte le persone che in Russia vengono perseguitate per il proprio orientamento sessuale. L’iniziativa aveva anche l’obiettivo di contestare la visita di Putin, atteso per oggi in Italia per essere ricevuto dalle istituzioni e dal Papa. Per comunicati, foto e maggiori dettagli su entrambe le iniziative romane rimandiamo a questo blog.

A Palermo un corteo, composto soprattutto da studentesse delle scuole superiori e dell’università, ha attraversato questa mattina la città. Qui l’appello di indizione del corteo diffuso dal collettivo Anillo de Fuego.

A Firenze un gruppo di una decina di donne, dopo un percorso assieme al movimento di lotta per la casa cittadino, ha occupato una palazzina abbandonata in via Pier Capponi che ora verrà adibito a scopo abitativo ma anche a luogo per la costruzione di iniziative.

A Bussoleno le Donne No Tav organizzano per questa sera un apericena con letture e recitazioni a cura delle attrici del Teatro in Rivolta dedicato al tema del femminicidio.

…seguiranno aggiornamenti!

#25N di lotta contro la violenza sulle donne.

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.