Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

M5S spaccato, Grillo molla Farage e sceglie i liberali europeisti – La Stampa

lastampa.it – M5S spaccato, Grillo molla Farage e sceglie i liberali europeistiVoto online a sorpresa ma la base attacca. Sibilia e Morra: “Meglio andare da soli”. Lega scatenata, e Salvini accusa: siete passati dalle barricate alle poltrone –

amedeo la mattina
ROMA – A sorpresa Grillo chiama il movimento al voto on line per decidere di abbandonare gli euroscettici di Nigel Farage e di far aderire i 17 pentastellati eletti a Strasburgo all’Alde, il gruppo liberaldemocratico a vocazione fortemente europeista. Un colpo di scena improvviso che ha suscitato malumori e proteste della base sul web. Non sono mancati nemmeno i no di molti parlamentari come Carlo Sibilia, Nicola Morra, Claudia Mannino, Mirella Liuzzi, Daniele Pesco, Michele Dell’Orco, Carlo Martelli, Riccardo Nuti. L’eurodeputato Marco Zanni spiazzato dice di avere appreso solo ieri mattina la notizia, «con sorpresa e sconcerto». Tutti i contrari, a Roma e i pochi a Bruxelles, sottolineano proprio il fatto di essere stati tenuti all’oscuro dell’iniziativa di Grillo. Ma soprattutto che si tratta di un errore madornale perchè il gruppo dell’Alde ha un programma pro-Europa e federalista incompatibile con quello pentastellato definito dagli stessi eurodeputati, guidati da Verhofstadt, “irrealistico e populista”. È un gruppo al quale hanno sempre guardato Romano Prodi e Mario Monti. «Allora – dice Sibilia – meglio soli che male accompagnati».

Verhofstadt spinge per il sì per dividere i populisti

I militanti 5 Stelle hanno cominciato a votare ieri alle 19 e potranno farlo fino ad oggi alle 12. Se passerà la proposta di Grillo, come è prevedibile, già questa sera il leader del movimento e Davide Casaleggio voleranno a Bruxelles per sancire il divorzio dall’Ukip di Farange e il trasloco nell’Alde. Ma come è stato motivato questo passaggio? Potrebbe avere a che fare con un riposizionamento politico in vista di elezioni anticipate e vittoria elettorale di un movimento politico che si prepara a governare. Grillo lo ha spiegato con una motivazione apparentemente pragmatica. In sostanza ha ricordato che «con lo straordinario successo del Leave, Ukip ha raggiunto il suo obiettivo politico: uscire dall’Unione europea».

Editoriale E sull’Unione incombe Marine Le Pen

«Parliamo di fatti concreti», scrive nel blog. E i fatti dicono che «Farage ha già abbandonato la leadership del suo partito e gli eurodeputati inglesi abbandoneranno il Parlamento europeo nella prossima legislatura. Fino ad allora, i colleghi inglesi saranno impegnati a valorizzare le scelte che determineranno il futuro politico del Regno Unito». È stato tentato il dialogo con i Verdi, ma i gli europentastellati sono stati rifiutati (tra le motivazioni anche il fatto di essere legati ad una società privata come la Casaleggio Associati). Allora, aggiunge Grillo, lo sguardo è stato rivolto all’Alde che «conta 68 eurodeputati e con la presenza del MoVimento 5 Stelle diventerebbe la terza forza politica al Parlamento europeo. Questo significa acquisire un peso specifico di notevole importanza nelle scelte che si prendono. Significa in molti casi rappresentare l’ago della bilancia: con il nostro voto potremo fare la differenza e incidere sul risultato di molte decisioni importanti per contrastare l’establishment europeo».

Distrarre dalla Raggi e rassicurare le cancellerie

La scelta di Grillo è stata criticata dall’interno del movimento e sbertucciata da Matteo Salvini («stanno passando dalle barricate alle poltrone») che ne approfitta per ergersi a unico paladino anti-europeo e populista in Italia. Un affondo arriva anche dal Pd con le durissime parole della vicesegretaria Debora Serracchiani: «Da Farage a Alde, da No a Sì euro: Grillo mobilita le folle del web come Benito a piazza Venezia. Tutti applaudono decisioni già prese».

.

Renzi, la strategia di rientro Sfida sulla legge elettorale

Sorgente: M5S spaccato, Grillo molla Farage e sceglie i liberali europeisti – La Stampa

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *