Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Messico, esplode mercato di fuochi d’artificio: 29 morti e 70 feriti – ilmessaggero.it

ilmessaggero.it – Messico, esplode mercato di fuochi d’artificio: 29 morti e 70 feriti.

Una serie di esplosioni avvenute in un mercato di fuochi d’artificio in Messico ha provocato almeno 29 morti ed oltre 70 feriti. L’incidente è avvenuto nel mercato di San Pablito di Tultepec, ad una quarantina di chilometri a nord di Città del Messico. Secondo il bilancio provvisorio fornito dal governatore dello stato di Messico Eruviel Avila, 26 persone sono rimaste uccise sul colpo mentre altre tre sono morte dopo il ricovero in ospedale.

Tre bambini rimasti gravemente feriti sono stati trasportati negli Stati Uniti per essere curati. Intanto, sono avviate le indagini per stabilire le cause delle esplosioni nel mercato che raduna circa 300 banchi e dove si vendono circa l’80% dei fuochi artificio venduti nel Paese. Il presidente Enrique Pena Nieto ha scritto un messaggio su Twitter in cui si esprime il cordoglio per le vittime e «l’augurio di una pronta guarigione per i feriti».

Le potenti esplosioni hanno danneggiato gli edifici circostanti il mercato che sono stati evacuati dai militari, mentre le squadre di soccorso hanno continuato per ore a cercare vittime tra le macerie. Al momento dell’esplosione vi erano almeno 2mila persone nel mercato che acquistavano fuochi d’artificio per le prossime festività. Nel 2003 nell’esplosione di un altro mercato a Veracruz morirono 28 persone.

L’intervento (record) della Raggi: presenta la nuova giunta in un minuto e 40 secondi

Berlino, tir piomba sul mercatino di Natale: feriti a terra e gente terrorizzata

Ecco il video choc dell’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia: gli spari e le grida «Allah

Sorgente: Messico, esplode mercato di fuochi d’artificio: 29 morti e 70 feriti

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *