Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

La cospirazione contro il Venezuela tramite il Mercosur

Gli attacchi contro il governo bolivariano tramite il Mercosur (Mercato comune del Sud) mirano a minacciare l’integrazione regionale e sono un attacco politico al Venezuela. La denuncia è di Delcy Rodriguez, il ministro degli Esteri del Venezuela, che nei giorni scorsi, nei pressi del palazzo dove era in corso il vertice del Mercosur, è stata aggredita dalla polizia argentina. Una riunione in cui gli è stato impedito di partecipare perchè nell’ordine del giorno c’era in discussione l’espulsione del Venezuela dal Mercosur.

Una posizione politica portata avanti indirettamente dagli Stati Uniti e direttamente dalla triplice Alleanza (Argentina, Brasile, Paraguay) che ormai ha palesato al mondo intero le uniche ragioni dei golpe istituzionali che stanno colpendo l’America Latina.
Un’aggressione fisica, ad un ministro di uno stato sovrano e membro del Mercosur, una prova di forza muscolare chiaramente politica che vorrebbe riportare il Sud America indietro di molti decenni.
Il ministro del Venezuela ha affermato che “nè l’intolleranza burocratica né le modalità dittatoriali dei funzionari del Piano Condor impediranno che il Venezuela eserciti i suoi diritti sovrani“.

Il Venezuela ha respinto la provocazione e continuerà la sua difesa delle regole, della legalità, delle istituzioni per preservare il corso progressista dell’America latina, a partire dall’integrazione dei popoli, dei movimenti sociali, dei lavoratori.
Giovedì, a difesa del Venezuela, è intervenuto il cubano Ernesto Wong Maestre, il quale su Telesur ha affermato che queste sanzioni contro il Venezuela non sono legali. C’è un attacco cospirativo contro il Venezuela portato avanti dai governi di destra come l’Argentina e da quelli golpisti come il Paraguay e il Brasile.

Il governo brasiliano, guidato da Temer, continua la sua opera di distruzione sociale mentre il Fronte Brasile Popolare ha pubblicato una dichiarazione di condanna del golpe contro il Venezuela nel Mercosur, tradotto in italiano da Marx XXI, nel quale “esprimono la loro più profonda solidarietà al popolo e al governo della Repubblica Bolivariana del Venezuela, che è stata aggredita in modo brutale dai governi di Brasile, Argentina e Paraguay, che hanno architettato un golpe per l’esclusione del Venezuela da Mercosur. Sappiamo che tale espediente è parte del progetto per isolare politicamente ed economicamente il Venezuela, indebolendo il governo legittimamente eletto di Nicolas Maduro e per rafforzare l’opposizione golpista. Denunciamo al mondo che quest’altra offensiva contro il Venezuela è architettata dalle viscere dell’imperialismo contro i nostri popoli ed è prontamente condotta dagli attuali governi subalterni di Brasile, Argentina e Paraguay, allo scopo di rendere egemoni nel nostro continente le politiche neoliberiste ordinate da Washington.
I popoli latinoamericani e dei Caraibi hanno iniziato un processo importante di costruzione dell’integrazione continentale dal basso e non possono permettere alcuna battuta di arresto in tal senso. Ogni attacco alla sovranità e all’autodeterminazione di una qualsiasi delle nostre nazioni rappresenterà un attacco contro tutti noi e dovremo reagire con forza e determinazione.
Con l’integrazione, la sovranità e l’unità dei popoli, vinceremo!

Sorgente: Patria del ribelle: La cospirazione contro il Venezuela tramite il Mercosur

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *