Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Berlusconi: Mediaset vota sì al referendum perché teme ritorsioni

Roma, 22 nov. (askanews) – Le dichiarazioni dei vertici Mediaset, a partire da Fedele Confalonieri, a favore della riforma costituzionale sono figlie “della possibile ritorsione di chi è al potere. Ho avuto discussioni a questo livello, ho dovuto accettare che essendoci in queste aziende una maggioranza di risparmiatori e investitori, certe dichiarazioni sono attribuili alla difesa di questi risparmiatori”. Lo ha detto Silvio Berlusconi, durante la registrazione di ‘Porta a Porta’ in onda stasera. Ma le ritorsioni, chiede Bruno Vespa, sarebbero da parte di Renzi? “Lasciamo perdere Renzi… se il governo attuale dovesse vincere ci sarebbero ripercussioni negative per le nostre aziende e anche per altre aziende”. “Non è vero che penso a un nuovo predellino”. Anzi: “Sono alla ricerca costante, direi quasi disperata, di un successore. Se sono ancora qui nonostante tutto quello che mi è stato fatto, è proprio perchè nel centrodestra si trovi qualcuno che possa contrastare Renzi” ha poi detto Berlusconi. “Sono in campo per senso di responsabilità, senso dello Stato, per riconoscenza verso i cittadini che mi hanno votato e per i miei collaboratori. E ho esitato moltissimo prima di accettare il suo invito”, dice a Vespa. Quanto allo stop a Parisi, “non sono stato io, ma è stato il frutto di una situazione che si è creata: Salvini lo ha definito un consigliere comunale dell’opposizione. Auguro a Parisi di avere successo nel trovare nuovi protagonisti senza rottamare nessuno. Questo Parisi doveva fare e deve fare, e sarebbe un lavoro utile a tutto il centrodestra in cui Parisi ha dichiarato di riconoscersi”. Quanto a Salvini, invece, “ha proposto delle primarie ritenendo di essere lui il vincitore. Ma bisogna differenziare ciò che si dice per propaganda e ciò che si fa quando si deve fare sul serio”. Rea-Int5

Sorgente: Berlusconi: Mediaset vota sì al referendum perché teme ritorsioni

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *