Per la presenza di un avvallamento nel lastrico della carreggiata, è stato chiuso lungarno Anna Maria Luisa dei Medici, davanti agli Uffizi.

Il provvedimento è stato disposto dalla polizia municipale, sentiti i vigili del fuoco per i quali non ci sono problematiche di stabilità, ma soltanto un problema di sicurezza della circolazione a causa della pavimentazione in pietra che in alcune zone si presenta particolarmente deteriorata. In quel tratto, spiega una nota del Comune, era già previsto un intervento da parte degli uffici della mobilità, programmato per fine mese: il suo avvio adesso sarà anticipato. I lavori dureranno un mese.

Con la chiusura del lungarno Anna Maria Luisa dei Medici i veicoli autorizzati al transito nella porta telematica di lungarno Diaz potranno utilizzare il percorso lungarno Torrigiani-via dei Bardi-Borgo San Jacopo-lungarno Guicciardini.

E in serata i tecnici hanno fatto un sondaggio sul lungarno. Il Comune fa sapere che non c’è alcun problema alle condutture di Publiacqua, ma solo pietre disconnesse e un abbassamento del sottofondo in un’area molto circoscritta.

Stasera l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti  è andato  sul posto per verificare la situazione. Secondo i tecnici nell’area interessata, molto circoscritta, erano già presenti alcune pietre disconnesse tanto che il 28 novembre era già in programma un intervento di ripristino. Ma la pioggia degli ultimi giorni ha provocato un ulteriore abbassamento del sottofondo creando uno scalino che poteva rappresentare un pericolo per la circolazione. Ragion per cui oggi è stata disposta la chiusura. Lunedì mattina sarà effettuata una ulteriore verifica: la soluzione prevista è un ripristino provvisorio con il bitume in modo da riaprire alla circolazione nel giro di un paio di giorni per poi intervenire in modo definitivo da lunedì 28 novembre, come programmato.