Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Freddie Mercury, 25 anni fa l’ultimo applauso – Cultura & Spettacoli – ANSA.it

ansa.it – Freddie Mercury, 25 anni fa l’ultimo applausoIl carismatico cantante della rock band britannica dei Queen, ucciso prematuramente dall’aids

Per quanto priva di qualsiasi riscontro scientifico, l’ipotesi che l’unicità del suo destino fosse scritta nel luogo di nascita resta assai più che suggestiva. Freddie Mercury era nato a Zanzibar, era di etnia Parsi e fino all’adolescenza era cresciuto in India.

Una biografia assolutamente insolita per la storia del rock. Si chiamava Farrock Bulsara, ma il nome anagrafico è come se fosse stato cancellato dalla gloria dello pseudonimo. Giovedì 24 novembre cadranno i 25 anni della morte della voce dei Queen, ancora oggi una delle icone più potenti prodotte dalla cultura pop degli ultimi trent’anni.

Persino nella morte prematura Freddie ha lasciato un segno, stroncato dall’Aids quando le terapie che oggi permettono di convivere con la malattia erano ancora di là da venire e la sindrome da immunodeficienza acquisita era ancora un morbo da nascondere, “una peste per eroinomani e omosessuali”.

Persino un superdivo multimiliardario che aveva clamorosamente portato i codici della teatralità gay sui palchi del rock aveva vissuto la sua omosessualità come un fatto privato, così come aveva tenuto nascosta per anni la sua malattia.

La morte prematura per i divi è il passaporto per il mito. Ma in fondo, se si vuole sintetizzare, ciò che rendeva così speciale Freddie Mercury era proprio il fatto che portasse in scena il suo mito.

In questo video i Queen con ‘Radio Ga Ga’ al festival di Sanremo ’84

Queen – Radio GaGa at SanRemo Festival (04.02.1984)

altro :

Unicef-ANSA, un libro di foto per raccontare 70 anni di storia

Apre TFF, metropolitano e indipendente

Morto Robert Vaughn, uno dei Magnifici 7

Sorgente: Freddie Mercury, 25 anni fa l’ultimo applauso – Cultura & Spettacoli – ANSA.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

One Comment

  1. Un grandissimo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *