Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

QUESTA LA PRIMA PAGINA DI REPUBBLICA – Je so’ pazzo

15037080_945818142191516_4693474278099924338_n

finalmente i media se ne stanno rendendo conto! Venerdì 18 tutti in piazza!
Stamattina non era facile svegliarsi alle 7 e sottrarre a riposo, affetti e faccende varie un’altra mattinata, dopo una settimana di studio e di lavoro in cui ogni momento libero è stato riempito da iniziative, volantinaggi, assemblee, giri con il Poderoso, per far vincere il NO al Referendum…
Noi siamo gente tranquilla, persone normali, non ci pagano mica per stare in piazza per fare quello che facciamo…
E poi non era facile anche perché sai che in questo paese ormai anche osare avvicinarsi a 500 metri dall’ingresso di qualsiasi luogo dove sia Renzi è impossibile, e che ti aspetteranno manganelli, idranti, insulti.
Però era importante oggi dare un segnale. Era importante far sentire a De Luca e Renzi che non possono discutere del nostro futuro senza fare i conti con le nostre esigenze…
Tutti a lamentarsi sempre che i giovani non prendono parola, non si fanno sentire, sono bamboccioni. Poi quando dicono: “scusate ma vorremmo studiare, vorremmo lavorare, però in condizioni decenti, vorremmo contare qualcosa anche noi”, giù manganelli…
Forse però la pazziella si sta rompendo. Forse nella società si sta prendendo coscienza che bisogna cambiare.
VENERDI’ 18 NOVEMBRE A NAPOLI C’E’ UN CORTEO a cui parteciperanno studenti, lavoratori, disoccupati…
Venite, sarà un bel momento di incontro, finiremo con una grande assemblea. E questa volta nessuno ci fermerà.

Sorgente: (1) Ex OPG Occupato – Je so’ pazzo

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *