Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Prima Pagina – Il Manifesto e i primi articoli online

È l’ora della verità. Oggi gli americani scelgono il prossimo presidente. I sondaggi danno Hillary Clinton in vantaggio su Donald Trump, ma tra i democratici sarà una notte di paura, col fiato sospeso. Nonostante il dietrofront dell’Fbi sull’emailgate

DOPO LA LEOPOLDA

«È ormai un partito di sudditi»

Alfredo Marsala

Bersani in Sicilia da solo per fare campagna al No. «Fuori? Ci vanno gli elettori». L’ex segretario critica «l’arroganza» al potere. «Ma mi colpisce che tutti gli altri restino zitti». E dà appuntamento al congresso.

Perché bisogna battere Renzi

Piero Bevilacqua

La manomissione della Costituzione e l’Italicum dovrebbero completare il disegno coerente di una sempre più spinta “neoliberalizazione” della società italiana. Ma insieme alle scelte legislative andrebbero considerati i simboli e il linguaggio

Sel, ambiziosa ma sconfitta. L’autocritica di Vendola

Daniela Preziosi

L’assemblea nazionale dice sì allo scioglimento, ora la parola passa agli ex iscritti. Non tutti applausi sulla nuova ‘Sinistra italiana’. Il verde Calzolaio: sull’ambientalismo facciamo passi indietro

AUSTERITÀ

Rissa Juncker-Renzi

Andrea Colombo

Juncker si è spinto fino a fare pubblicamente i conti in tasca al governo italiano: “Attaccano la commissione Ue, me ne frego, non otterranno risultati. L’Italia ha già ottenuto la flessibilità, ora è fuori deficit”. Renzi a muso duro: “Non guardiamo in faccia nessuno. I soldi per l’edilizia scolastica li mettiamo fuori dal patto di stabilità”

Politica

Da Md allarme per la situazione in Turchia

Jacopo Rosatelli

Concluso a Bologna il congresso di Magistratura democratica. Apertura sul nuovo ordinamento penitenziario e riflessione sul 41bis. Niente spaccatura al vertice, Mariarosaria Guglielmi e Riccardo De Vito i più votati per la guida del gruppo

Scuola

L’Ue boccia l’Italia: spesa pubblica bassa sull’istruzione

redazione

Investimenti pubblici tra i più bassi nei paesi dell’Eurozona; abbandono scolastico superiore alla media, ma con qualche traccia di diminuzione; il più basso tasso di laureati fra i 30 e 34 anni; un sistema dell’istruzione che non affronta i problemi di invecchiamento e riduzione dei professori. Renzi ammette di avere fatto errori sulla scuola. La Cassazione giudica positivamente l’assunzione dei docenti precari. Ma ancora oggi ci sono migliaia di supplenti

ISTRUZIONI PER L’USO

Usa, il giorno dell’Americanellum: voti chi può

Giuseppe Cassini

Parola agli elettori. Ai pochi che resistono a un sistema astruso, anomalo e ingiusto, che risale al primo ’800 e sembra fatto apposta per tenerli lontani. Un ultra-maggioritario in cui chi ha più voti può perdere, in cui non si vota davvero per il presidente, in cui per poter andare a votare bisogna prima dire per chi si vota…

Italia

Coop, tanti saluti all’olio di palma

Luca Fazio

La prima grande catena della distribuzione in Italia, dopo sei mesi di sperimentazione, dichiara “palm free” tutti i suoi prodotti a marchio. “Senza fare demonizzazioni gratuite abbiamo applicato il principio di precauzione per tutelare i nostri consumatori”, spiega il presidente Marco Pedroni

Internazionale

Gli Usa promettono Raqqa alla Turchia

Chiara Cruciati

Alla guerra con l’Isis Washington manda i kurdi, ma poi si accorda con Ankara per governare la città una volta liberata («L’operazione richiede forze arabe e sunnite») e apre anche alle opposizioni a Damasco, rischiando di aprire un nuovo fronte nella guerra civile

«Ankara farà esplodere la guerra civile con i kurdi»

Chiara Cruciati

Intervista al giornalista turco Zeynalov: «I conflitti in Siria e Iraq servono ad allungare lo stato di emergenza necessario a reprimere le opposizioni». Un altro deputato Hdp arrestato, convocati gli ambasciatori europei

Cultura

Scacchiere mondiali per dominatori

Simone Pieranni

Nel libro di Joseph S. Nye jr in «Fine del secolo americano?» si indaga il rapporto tra Cina e Stati uniti, mentre in «The dictator’s dilemma» di Bruce J. Dickson ci si sofferma maggiormente sulla «egemonia» asiatica

Un infaticabile socratico

Antonio Prete

La scomparsa di Gianni Scalia, critico militante, giovanissimo nella redazione dell’«Officina» e animatore di molte riviste, come «In forma di parole»

L’impermanenza della democrazia

Alessandro Santagata

«L’uomo neoliberale» di Ruggero D’Alessandro, per ombre corte. Nel libro l’autore si interroga sull’incapacità delle socialdemocrazie europee di fronteggiare il mutamento della scala sociale dei valori

Visioni

Rocco Schiavone, un angelo caduto senza pistola

Stefano Crippa

Dal 9 novembre su Rai2 prima di sei puntate della serie incentrata sul vicequestore protagonista dei romanzi di Antonio Manzini, interpretato da Marco Giallini: «E’ un personaggio che ha capito che la vita eterna non esiste e in questo mondo si muore»

Rubriche

Bancarotta (della politica)

Alberto Leiss

Assistiamo alla bancarotta della politica (di cui non è Renzi il solo responsabile). Il termine è stato usato da papa Francesco durante l’incontro in Vaticano con i movimenti popolari internazionali

L’Ultima

Marrakech express

Anna Maria Merlo

Aperta la conferenza sul clima in Marocco: dopo l’entrata in vigore dell’accordo di Parigi, adesso la sfida è l’applicazione degli impegni per lottare contro il disordine climatico. La minaccia di Trump

Gestire il declino delle fonti fossili. E stop negazionismi

Giuseppe Onufrio

Accelerare la piena applicazione degli accordi firmati un anno fa a Parigi sulla riduzione delle emissioni nocive è il primo obiettivo della «Cop 22», che si è aperta ieri in Marocco. È ora di smetterla con i negazionismi e decidersi a gestire il declino delle fonti fossili

Sorgente: Prima Pagina – Il Manifesto | Giornalone

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *