Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Nbc: hacker Usa penetrano rete Cremlino. Assange: “Libia è stata guerra di Hillary Clinton” – Repubblica.it

repubblica.it – Nbc, hacker Usa penetrano rete Cremlino. Assange: “Libia è stata guerra di Hillary Clinton””Violati anche i sistemi russi di elettricità e telecomunicazioni”.

Gli esperti: un possibile cyberscontro potrebbe avere tra le conseguenze principali l’interruzione di internet.

GLI HACKER del Pentagono sono riusciti a penetrare i sistemi di comando del Cremlino, rendendoli vulnerabili ed esposti a possibili attacchi se ciò dovesse essere ritenuto necessario dagli Usa, in particolare se si realizzasse la minaccia contro le elezioni presidenziali americane di martedì prossimo.

È quanto emerge da alcuni documenti top secret dell’intelligence americana di cui la Nbc è venuta in possesso. Violate anche la rete elettrica e quella delle telecomunicazioni della Russia.

SPECIALE ELEZIONI USA 2016

Dalle carte emerge come gli Stati Uniti abbiano di fatto seminato ‘malware’ nascosti in parte delle strutture e infrastrutture critiche della Russia, così come quest’ultima – accusano da settimane gli americani – hanno fatto con gli Usa.

Gli esperti spiegano come si stiano preparando i campi di battaglia per un possibile cyberscontro che potrebbe avere tra le conseguenze principali anche l’interruzione della rete internet.

L’amministrazione Obama considererebbe quindi un attacco al voto da hacker come Guccifer 2.0 – considerati vicini all’intelligence russa – un vero e proprio atto di guerra a cui rispondere.

Hillary in calo: i giovani la abbandonano

Assange: “Fu lei, non Obama, a volere la guerra in Libia”

Sondaggio Cnn: candidata democratica sotto i 270 grandi elettori

Nella guerra  a colpi di cyberattacchi che ha accompagnato la campagna delle presidenziali Usa, l’ultima offensiva arrriva però oggi direttamente da Julian Assange. Per l’attivista la guerra in Libia è stata “la guerra di Hillary Clinton” dice nell’intervista rilasciata a John Pilger e trasmessa oggi da RT, network vicino al Cremlino. “Barack Obama all’inizio si è opposto.

E chi è stato a sponsorizzarla? Hillary Clinton. Lo si può vedere chiaramente nelle sue email”. Assange sostiene poi che Clinton fosse interessata alla guerra in Libia non tanto per il petrolio “a buon mercato” ma perché avrebbe potuto sfruttare il conflitto “nella sua corsa alla presidenza”.

“Se si guarda alla storia dell’Fbi si vede che di fatto è diventata la polizia politica degli Usa. L’Fbi cerca sempre di dimostrare che ‘nessuno può tenerci testa’.

Ma Hillary Clinton si è opposta con forza alle indagini dell’Fbi. E l’Fbi ora è furente perché Clinton l’ha fatta apparire debole” continua Assange.

“Nelle mail – aggiunge – vi è molto ‘pagare per giocare’, come viene chiamato. Ovvero scambi di denaro per avere accesso alla Clinton. Ecco perché l’Fbi è sotto pressione”.

Interattivo Gli scenari per l’elezione

Vd Trump schiera la moglie –

vd Conosci tuo marito?’, ironia su Melania

Sorgente: Nbc: hacker Usa penetrano rete Cremlino. Assange: “Libia è stata guerra di Hillary Clinton” – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *