Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Rifiuti ingombranti, Raggi: “Ritiro sospeso da giugno e non so il perché”

Roma, 26 ott. (askanews) – “Gli ingombranti non sono una vicenda giornalistica, ma una vicenda sostanziale. La cooperativa 29 Giugno continua a effettuare per conto di Ama il servizio su carta umido e ingombranti, e nonostante il cambio di gestione ai vertici questo servizio è rimasto inadeguato. Il 18 giugno prima ballottaggio il servizio si è improvvisamente interrotto e il motivo non lo sa nessuno. Ora abbiamo attivato una nuova gara, ma ditemi se vi sembra normale che un servizio venga bloccato in questo modo: a questo si riferisce l’assessore Muraro quando dice che non è cambiato nulla”. Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi nel corso dell’audizione in Commissione Antimafia. “Abbiamo scelto Muraro – ha sottolineato la sindaca – perché conosce e condivide una visione con noi del ciclo dei rifiuti che non è quella di Ama, condivide che Ama diventi responsabile dell’intero ciclo dei rifiuti e che intendiamo togliere i privati dal ciclo”. “Volevamo infilare la chiave nel quadro e far ripartire la macchina quando Ama era lasciata nelle paludi e Muraro poteva farlo perché era a conoscenza del funzionamento dell’azienda. Il fatto che stiamo lavorando con Muraro alla discontinuità rispetto alla gestione precedente di Ama ci fa capire che quanto meno sulla condivisione e la conoscenza non ci siamo sbagliati. Sul resto non possiamo che rimetterci ad altri soggetti.”. Il primo cittadino ha detto che “la malavita e la mafia, per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti, si annidano soprattutto nell’indifferenziato. L’amministrazione sta agendo in discontinuità insieme all’assessore Muraro. Vogliamo eliminare i privati dal ciclo dei rifiuti, far sì che Ama diventi proprietaria degli impianti”. int4

Sorgente: Rifiuti ingombranti, Raggi: “Ritiro sospeso da giugno e non so il perché”

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *