Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Il terremoto non dà tregua. Due forti scosse nell’Italia centrale, tra Marche e Umbria – Rai News

Sono Castel Sant’Angelo sul Nera, Visso, Ussita e Preci i comuni nell’epicentro delle due fortissime scosse di terremoto che hanno interessato la provincia di Macerata. Due feriti a Visso. La Protezione civile parla di crolli, ma non si registrano al momento vittime. Danneggiata la chiesa di Santa Maria delle Grazie a NorciaTweet Terremoto, Curcio: squadre soccorso arrivate su zone colpite #Terremoto centro Italia – Il geologo Tozzi a Rainews 24: “Gli sciami sismici possono durare mesi” Terremoto centro Italia: il video dei danni alla chiesa di Norcia Vice sindaco di Arquata del Tronto: la gente in strada, verifiche in corso Terremoto in Italia Centrale magnitudo 5.4. Epicentro a Visso nelle Marche26 ottobre 2016Il terremoto non dà tregua in Italia centrale. Due forti scosse sono state avvertite alle 19.10 e alle 21.18, tra Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Toscana. L’epicentro è stato localizzato nella provincia di Macerata.Scosse di magnitudo 5.4 e 5.9La magnitudo della prima scossa è stata di 5.4 sulla scala Richter. Più forte la seconda: 5.9. Molto in superficie l’ipocentro, appena 9 e poi 8 km di profondità. Il secondo sisma ha provocato nuovi crolli e gettato ancor più nel panico la popolazione delle aree colpite, già provata dalla prima scossa e dal terremoto del 24 agosto. Due feriti a VissoDue persone sono rimaste ferite a Visso. Uno dei due è un operaio colpito dal crollo di un controsoffitto provocato dal terremoto. Non è grave.Protezione civile: crolli ma nessuna notizia di vittimeLa Protezione civile parla di crolli, ma non si registrano al momento notizie di vittime. Preoccupa tuttavia il maltempo che sta investendo le zone interessate dal sisma. Il sindaco di Ussita: il nostro paese è finito “Sono crollate parecchie case. Il nostro paese è finito”. Lo ha detto il sindaco di Ussita, Giuliano Rinaldi, dopo l’ultima e più forte scossa di terremoto. Il sindaco ha detto che “è crollata anche la facciata della chiesa” e che si e’ “spaccato il terreno. La frazione di Casali non la possiamo raggiungere”. Rinaldi ha poi detto che l’ultima scossa “è stata terribile e lunga, di una violenzainaudita. Il più forte terremoto della mia vita. Sono crollate parecchie case”. Esistono anche difficoltà di accesso al paese. Il sindaco di è detto “fiducioso” sul fatto che non ci siano vittime. “La gente era tutta per strada”.Saltate le linee elettriche nei comuni dell’epicentro. Blackout a Norcia e AmatriceE’ Castel Sant’Angelo sul Nera il comune dell’epicentro. Forte paura anche nei comuni vicini Visso, Ussita e Preci. Saltate in alcune località le linee elettriche e telefoniche: black out anche a Norcia e Amatrice. Si segnalano anche alcuni crolli. Ingv: sisma collegato a quello del 24 agosto. Possibili repliche “doppie”Il terremoto di oggi è collegato a quello avvenuto il 24 agosto nel Reatino. Lo ha detto all’ANSA il sismologo Alessandro Amato, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Il sisma potrebbe ‘raddoppiare’ le possibili repliche nella zona interessata da entrambi i terremoti. “Il terremoto di oggi ha perturbato ulteriormente il volume crostale e nelle prossime ore sono possibili altre scosse perché quelle del sisma di oggi potrebbero sommarsi a quelle del proseguimento della perturbazione del 24 agosto”, ha detto il sismologo Massimo Cocco, dell’Ingv.Protezione civile: chiusa la Salaria”Abbiamo disposto la chiusura della strada in via precauzionale”. Così al Tg1 il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, sulla situazione della Salaria, chiusa nella zona di Pescara del Tronto. Nel frattempo i gestori della viabilità hanno disposto interruzioni dei tratti di viabilità più vulnerabili. Ferrovie dello Stato ha disposto a titolo precauzionale il rallentamento dei treni sulle tratte ferroviarie interessate.Domani scuole chiuse in molte cittàIn tutta l’area interessata dal sisma le scuole resteranno chiuse giovedì. Cancelli sbarrati anche a Perugia, Terni, Rieti, Macerata, L’Aquila, Camerino, Assisi, Foligno.Sindaco Amatrice: non ci sono persone coinvolte”Se crollano le case non importa, l’importante è che non ci siano persone coinvolte. E al momento possiamo escludere questa ipotesi”. Così il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, al telefono con l’Agi. “Ci sono dei crolli, che probabilmente riguardano strutture già lesionate. Sono in corso verifiche in tutto il territorio comunale. Andiamo avanti”. Sindaco di Rieti: non risultano danni”Ci siamo immediatamente attivati ma al momento in città non risultano danni, afferma il sindaco di Rieti, Simone Petrangeli. Su Twitter i primi video del dopo scossa. .

Sorgente: Il terremoto non dà tregua. Due forti scosse nell’Italia centrale, tra Marche e Umbria – Rai News

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *